Gli interventi di Alessandro Iori, Stefano Campoccia, Pierpaolo Marino, Claudio Vagheggi, Antonio Di Gennaro e Ciro Venerato a Radio Crc

published at 15:45 in NEWS
Gli interventi di Alessandro Iori, Stefano Campoccia, Pierpaolo Marino, Claudio Vagheggi, Antonio Di Gennaro e Ciro Venerato a Radio Crc

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Alessandro Iori, giornalista

“Berenguer al Torino è una notizia arrivata a bruciapelo, ma la mia idea è che dal ritiro di Dimaro stanno emergendo dei dati che magari hanno spinto Sarri e Giuntoli a dare indicazioni diverse in chiave mercato e magari il ruolo di esterno d’attacco il Napoli è coperto rispetto ad altre zone del campo. 

Ounas è un buon giocatore, con lui Sarri gioca con entrambi gli esterni a piede invertito. E’ un giocatore che va ad aumentare la qualità dell’organico. Chissà che Giaccherini possa restare, a me è piaciuto molto ed ha anche esperienza per cui non darei per scontata la sua cessione. Giaccherini ha il vantaggio di conoscere già il Napoli ed il gioco di Sarri avendo fatto un anno di apprendistato a differenza di Berenguer che invece avrebbe avuto bisogno di essere integrato”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Stefano Campoccia, vice presidente dell’Udinese

“Kernezis è uno degli obiettivi del Napoli e siamo contenti che possa esserci l’interesse del club. Non c’è stata trattativa, sappiamo che il Napoli è alla ricerca di un portiere e noi ne abbiamo molti importanti. Non so se si apriranno degli scenari, ma al momento non sono ufficiali.

Pavoletti all’Udinese? Non è un mistero che dopo la mancata conferma di Zapata si crea un buco nel reparto offensivo. L’Udinese è sempre alla ricerca di opportunità e Pavoletti è un giocatore molto importante. 

Se non incontreremo il Napoli fisicamente, sicuramente avremo dei contatti così come tutte le altre società. 

Karnezis non è una trattativa calda sul tavolo dell’Udinese e quindi da chiudere in una settimana e se poi si pensa anche a qualche scambio, i tempi s allungherebbero. 

Scambio Sepe-Karnezis? Non sono a conoscenza di questa ipotesi”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Pierpaolo Marino, dirigente sportivo 

“Berenguer-Torino? Devo pensare che il Napoli non aveva individuato in Berenguer un obiettivo imprescindibile, altrimenti non se lo sarebbe lasciato fuggire anche perché il Torino che non ha l’appeal degli azzurri. Se il calciatore è andato al Toro vuol dire che il Napoli non lo riteneva adeguato. Per quanto sia un bravo giocatore, ma nelle priorità del Napoli c’era altro e a quelle condizioni non ne valeva la pena ed è l’unica ire che mi sono fatto. Altrimenti, il Napoli non avrebbe potuto perderlo a vantaggio del Torino che non è il Real Madrid. Il Napoli può aspettare e non comprare nulla e poi andare sul famoso mister X che è un colpo che arriverebbe dopo i preliminari. 

Karnezis alle spalle di Reina sarebbe la soluzione migliore perché è esperto, pronto, internazionale mentre prendere i giovani serve se si decide di mettersi subito in campo”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Claudio Vagheggi, procuratore di Karnezis

“Karnezis è un portiere importante su tutti i profili e quando il Napoli si muove ha già appreso tutte le informazioni. E’ il titolare della nazionale greca per cui è internazionale, ma lui ha un agente greco. Siamo stati contattati anche da altre grandi squadre, si devono incastrare molte cose per portare a termine l’operazione. 

Il Napoli perde Karnezis se aspetta troppo? Nel calcio non si sa mai cosa accade domani, non è accaduto solo per Berenguer ma a tanti club. 

Lo stesso giocatore ha detto che sarebbe felice di vestire l’azzurro ed ha in mente anche di diventare il primo quando Reina andrà via. Karnezis sa che si può giocare una chance importante e poi Napoli è un ottimo ambiente. In settimana incontreremo il club azzurro per accelerare la trattativa. 

Widmer? L’Udinese avrebbe difficoltà nel venderlo perché è già andato via Rui. Queste operazioni vanno fatte a giugno e non adesso. 

Il Napoli tiene il prezzo alto di Allan perché non vuole venderlo per cui il problema non si pone. Il Napoli si sta muovendo bene sul mercato rinforzando la rosa e sta migliorando molto nelle alternative. Il Napoli non tratta la cessione di Allan e quindi è fuori dal mercato”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Antonio Di Gennaro, ex calciatore

“L’Inter in difesa e a centrocampo deve essere messa un po’ a posto e siamo in attesa di movimenti di mercato perché le due milanesi devono attrezzarsi per la Champions. La Juventus è vero che ha perso Bonucci, ma sono certo si rafforzerà, il dunque Napoli si confronterà con i bianconeri perché la Roma mi pare stia un po’ smobilitando. 

Mario Rui farà bene, conosce Sarri ed ha recuperato anche al livello mentale dopo l’infortunio. A centrocampo il Napoli ha fatto mercato lo scorso anno per cui non ha bisogno di operare, l’attacco non ha bisogno di essere toccato per cui c’è da risolvere la questione Reina e del suo vice. Karnezis è un portiere di affidamento perché può fare il secondo, ma può fare molto bene anche da titolare”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Ciro Venerato, giornalista

“Berenguer? Ieri Giuntoli ha chiesto altri 6 giorni di proroga all’Osasuna e a quel punto il Torino che navigava sott’acqua ha fatto l’offerta e il ragazzo stanco di aspettare ha preso al volo l’offerta che era simile a quella del Napoli. Berenguer piaceva, ma non si è tagliato le vene perché è vero che poteva servire e costava poco, ma il Napoli ha chiesto tempo perché ci sono problemi con la lista e bisognava prima dismettere Giaccherini. 

Il Napoli non cede Zapata al Torino perché l’offerta di 18 milioni più 2 milioni di bonus non soddisfa il Napoli che chiede 25 milioni per il calciatore. 

Il Milan ha la possibilità di chiudere Morata, ma il giocatore preferisce la Premier per cui se il Chelsea rilanciasse in maniera importante la volontà di Morata sarebbe determinante. 

Il Napoli non affonda il colpo Karnezis perché aspetta di capire come finirà con Reina. Se lo spagnolo resta, arriverà anche Karnezis, ma se così non fosse, il Napoli andrebbe su un titolare e i nomi sono sempre gli stessi: Leno e Rulli”. 

I presenti comunicati sono stati inviati da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto degli stessi

Questo articolo è stato letto 205 volte

You must be logged in to post a comment Login