Gioia Milan, 1-0 al Sassuolo e sorpasso all’Inter


MILAN-SASSUOLO 1-0

35′ aut. Lirola (M)

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko (56′ Biglia), Paquetá (73′ Castillejo); Suso, Piatek (83′ Cutrone), Calhanoglu. Allenatore: Gattuso

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, Demiral, Ferrari, Peluso; Locatelli (63′ Bourabia), Magnanelli (68′ Pegolo), Sensi; Berardi, Djuricic (73′ Matri), Boga. Allenatore: De Zerbi

Espulsi: Consigli (S) al 65′.

Ammoniti: Bakayoko (M) per gioco falloso, Paquetá (M) per gioco falloso, Rodriguez (M) per comportamento non regolamentare.

Angoli: 6 a 6.

Recupero: 3′ e 6′.

Spettatori: 61.462 per un incasso di 1.618.585 euro.

Il Milan supera 1-0 il Sassuolo. A decidere il match l’autorete di Pol Lirola al 35′ del primo tempo. In classifica i rossoneri salgono al terzo posto con 48 punti, uno in più dell’Inter, mentre la squadra di De Zerbi è ferma in undicesima posizione a quota 31. Nel primo tempo il Milan ha fatto molta fatica a contenere il gioco brillante degli ospiti. Ed è proprio il Sassuolo ad avere la prima grande occasione al 21′ con Djuricic. Al 35′ il vantaggio rossonero: corner di Suso, mischia sulla linea di porta di Consigli, con Paqueta’ ‘cinturato’ in area e palla che finisce comunque in rete. Il gol viene assegnato a Musacchio ma successivamente la Lega Serie A rettifica e decreta l’autogol di Lirola. Dopo 4 minuti il Sassuolo ha l’occasione per pareggiare ma Boga centra il palo esterno. Due minuti dopo trova anche il pareggio ma partendo da posizione di fuorigioco. Nel secondo tempo il Milan soffre ancora il gioco della squadra di De Zerbi, che però si complica la vita da sola quando al 63′ Consigli, sbaglia a valutare un rimbalzo e viene scavalcato dal pallone appena fuori dall’area, tocca Piatek che cade e si prende il cartellino rosso. Il Var conferma la decisione dell’arbitro. Anche in 10 il Sassuolo non rinuncia a cercare il pareggio e si porta spesso avanti rischiando sui contropiede dei rossoneri che falliscono due volte il colpo del Ko con Kessie. 

Fonte: SkySport

Commenti