Rulli? Parlano il padre del portiere argentino e il presidente del Real Sociedad. Geronimo chiama Higuain. 



Stando a quanto riferito alle 11.53 dal quotidiano iberico Marca, la Real Sociedad, in caso di partenza di Geronimo Rulli direzione Napoli (scenario anticipatovi nei giorni scorsi in merito all’eventuale sostituzione di Reina), starebbe vagliando due profili per la porta. Il primo corrisponde dall’identikit di Alphonse Areola, uno dei due portieri (l’altro era il titolare Trapp) che il Psg aveva proposto al Napoli in prestito in seno alla prima offerta presentata per Pepe. Il secondo a quello di  Fernando Pacheco dell’Alaves.
E’ Geronimo Rulli il nome più gradito al Napoli in caso di addio di Pepe Reina. Per saperne di più, la redazione di IamNaples.it ha contattato in esclusiva il presidente della Real Sociedad Jokin Aperribay. Ecco le sue dichiarazioni:

<<Trattativa in corso col Napoli per Rulli? Si, ma è molto complicata, soprattutto per i tempi. 24 milioni l’offerta del Napoli…la nostra richiesta almeno 30. Vediamo come vanno le trattative, l’operazione è molto complicata. Areola il possibile sostituto? Vediamo come vanno i colloqui tra i club coinvolti>>.


Il portiere argentino ha chiamato Higuain


La situazione resta  ancora  complicata, nonostante ciò Il portiere argentino ha chiamato Higuain per chiedere informazioni su Napoli, segnale di come l’avventura in Italia lo stuzzichi e non poco.
Omar Rulli, padre del portiere Geronimo Rulli seguito dal Napoli, è stato contattato privatamente dai colleghi di Radio Kiss Kiss Napoli. Il padre-agente ha rivelato che il figlio è particolarmente carico ed è concentrato per ritagliarsi un posto importante nell’Argentina per i prossimi campionati del mondo. Non ci sono stati per il momento contatti diretti con il club partenopeo Ci sono stati contatti invece tra Geronimo Rulli ed il presidente della Real Sociedad…L’estremo difensore ha chiesto di essere aggiornato solo in caso di accordo totale tra Napoli ed il club spagnolo per il buon esito della trattativa.


Carlo Ferrajuolo



Commenti

Questo articolo è stato letto 1179 volte