Serie B: il Parma aggancia la vetta, il Frosinone frena ancora

published at 18:05 in LE ALTRE DI B
Serie B: il Parma aggancia la vetta, il Frosinone frena ancora

ROMA – In attesa di Entella-Bari (domenica, ore 17.30) e di Palermo-Venezia, in campo alle 18, il Parma si gode qualche ora in vetta alla classifica piegando per 3-0 la Pro Vercelli. Sciupa, invece, ancora una volta la ghiotta occasione di imitare i ducali il Frosinone che, in 11 contro 10, si fa riprendere nel finale (3-3) dal Cesena. I ciociari vengono momentaneamente agganciati al 4° posto dal Cittadella che passa con autorevolezza (1-3) a Foggia. Frena anche l’Empoli, bloccato sull’1-1 a Novara, risale la Cremonese, che supera in extremis (1-0) lo Spezia. In coda, la Ternana manca una ghiotta occasione, facendosi raggiungere al 92′ (3-3) a Pescara, mentre ritrova il sorriso il Brescia che piega 2-0 la Salernitana. Chiuderanno il programma Avellino-Carpi (domenica ore 15) e il posticipo Perugia-Ascoli (lunedì, ore 20.30).

PARMA-PRO VERCELLI 3-0
Il Parma riscatta lo scivolone nel derby con il Carpi travolgendo la Pro Vercelli. I ducali dominano nel primo tempo ma falliscono 4 buone occasioni per sbloccare con Insigne. Gli ospiti si rendono pericolosi con Morra, prendono fiducia ma in avvio di ripresa subiscono il contropiede che decide la partita (53′): Konate ferma al limite Baraye lanciato a rete e viene espulso. Sul punto di battuta va Insigne che batte Marcone (55′) con un sinistro su punizione, deviato in maniera decisiva dalla barriera. Sulle ali dell’entusiasmo il Parma insiste e, 2′ dopo, raddoppia: Di Gaudio lancia in area l’ex Scavone che evita Marcone in uscita e insacca di sinistro a porta vuota. La Pro, malgrado l’uomo in meno ci prova ma manca il gol del 2-1 con Morra e Mammarella. Il Parma controlla e, al 90′, cala il tris con il subentrato Corapi che batte di destro da 12 mt Marcone approfittando di un assist all’indietro di Frediani.

Serie B: il Parma aggancia la vetta, il Frosinone frena ancoraFrosinone-Cesena 3-3 Fonte: Repubblica

Questo articolo è stato letto 346 volte

You must be logged in to post a comment Login