Fabio Andreotti: “Insigne è un attaccante, lo sanno tutti. Smentisco l’infortunio, Lorenzo sta bene”

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Fabio Andreotti, procuratore di Lorenzo Insigne

Sono perplesso per le dichiarazioni di Prandelli quando dice che Insigne è un centrocampista. Al di là dei moduli, Insigne è un attaccante e lo sanno tutti. Per quanto non è condivisibile, rispetto le parole di Prandelli, credo però che sia stata una sbagliata interpretazione. Candreva è un centrocampista, Insigne è un giocatore che ha delle spiccate qualità di attaccante. Lorenzo non viene sfruttato al meglio, ha delle qualità ancora inespresse: salta l’uomo, crea la palla gol e segna sotto porta così come dalla distanza. Se oggi Prandelli crede che sia un centrocampista, mi fa riflettere. Continuo ad essere fiducioso. Insigne ha grandi risorse e può sorprendere.

Cosa pensa Insigne delle parole di Prandelli? È una persona razionale e concreta. Mi ha detto che se la giocherà con gli altri a Coverciano e poi sarà convocato chi sarà stato il più bravo.

Insigne infortunato? Smentisco categoricamente. Non so sa dove abbiano pescato questa “notizia”. Lorenzo si è allenato regolarmente, gode di ottima salute e mi spiace che questa informazione sia uscita su un quotidiano che stimo molto, ma devo smentire.

Roberto Insigne a Bologna? Non so se sarà così. Quello che mi è piaciuto è che ieri, al di là del gol, ha tenuto un atteggiamento incredibile. È cresciuto tanto, sta assorbendo molto. Il percorso di crescita di Roberto è soddisfacente”.

Il presente comunicato è stato inviato da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto dello stesso

Commenti