Rai, Perillo: “Napoli, bilancio più che positivo: la corsa scudetto sarebbe stata impresa impossibile”

Ecco quanto scrive attraverso il suo blog il Caporedattore del TGR Campania, Antonello Perillo: “Con il pokerissimo rifilato al Verona si è chiusa una stagione molto positiva per il Napoli. Io almeno la penso così, a differenza di chi ritiene che la squadra azzurra avrebbe potuto fare di più in campionato. Ammettiamolo: la corsa scudetto si sarebbe rivelata impresa impossibile, visti i 102 punti (record di tutti i tempi) della Juventus. E’ vero, si poteva provare a raggiungere la qualificazione diretta in Champions, ma la Roma -a sua volta davvero straordinaria- non aveva gli impegni europei del Napoli. Anzi, a tal proposito, non dimentichiamo le bellissime partite disputate in Champions, con le vittorie al San Paolo contro squadroni come Borussia Dortmund e Arsenal. Ancora adesso sembra assurda quella eliminazione patita nonostante i 12 punti raccolti nel girone di ferro azzurro.La conquista della quinta Coppa Italia, poi, è stato il giusto premio per un club che la scorsa estate ha avuto l’abilità ed il coraggio di rinnovare radicalmente staff e organico, affidandosi a Benitez e portando a casa gente come Higuain, Albiol, Callejon, Mertens. Insomma: terzi in campionato, a testa alta in Champions, vincitori in Coppa Italia, con record di gol fatti e proprio nell’anno dell’addio di Mazzarri e Cavani. Benissimo così. Ora mi aspetto un gran mercato per una squadra in grado di contendere lo scudetto ai bianconeri di Conte e ai giallorossi di Garcia. Il tutto, ovviamente, nella speranza di un calcio pulito, senza gli scontri tra ultrà, senza cariche di polizia, senza tensioni o ricatti di alcun genere. Ma questa è un’altra storia, che va affrontata in modo serio e deciso nelle sedi opportune.”

Commenti