Juventus, Candreva troppo caro. Agnelli prova con Lulic

TORINO – Dopo il disgelo tra Juve e Inter, i segnali di pace tra Juve e Lazio. La settimana scorsa l’incontro a Milano con vista sul mercato (Guarin e Ranocchia) tra l’ad bianconero Marotta e il ds nerazzurro Ausilio. Questa mattina, a Roma, il vertice tra il presidente Agnelli e il suo omologo biancoceleste Lotito presso Villa San Sebastiano. Circa due ore e mezza di dialogo per ricucire il rapporto e per trovare una fronte comune e condiviso in vista della “battaglia” finale della disputa sui diritti televisivi. Durante il summit non sarebbero state affrontate questioni relative al calciomercato. Ma ora che Juve e Lazio sono più vicine sarà più facile imbastire eventuali trattative tra la prima e l’attuale capitale d’Italia.

Il primo nome sulla lista dei desideri bianconeri è quello di Candreva, elemento tatticamente perfetto per il 4-3-3 progettato da Conte. Riscattata dall’Udinese l’altra metà dell’azzurro per 9 milioni, Lotito valuta il cartellino del giocatore non meno di 35 milioni, cifra che la Juve non può e non vuole spendere. Per limare l’esborso cash, i bianconeri meditano di proporre una contropartita tecnica. L’indiziato numero uno è l’esterno “made in Lazio” Peluso, anche se a Roma preferirebbero Ogbonna o Quagliarella. Presto Juve e Lazio torneranno a parlare anche del bosniaco Lulic, tra i migliori in campo nella gara di esordio contro l’Argentina al Mundial. Ma anche in questo caso, la bottega biancoceleste si conferma piuttosto cara: Lotito vorrebbe infatti battere uno scontrino da 18 milioni, il doppio di quanti pensa di offrirne la Juve.  

serie A

juventus
Protagonisti:
andrea agnelli
Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 150 volte