In Trentino un anticipo di Serie A con Napoli, Inter e H.Verona nel triangolare primavera

Saranno le formazioni Primavera di tre delle protagoniste della Serie A ad animare la Trentino Cup in programma domani (inizio ore 15.30) a Mezzano di Primiero nel classico triangolare giovanile di inizio agosto. A fronteggiare  i padroni di casa dell’Inter di Stefano Vecchi (che quest’anno ha sostituito in Bayern nel ritiro a Fiera di Primiero) ci sarà il Napoli di Giampaolo Saurini  (in ritiro in questi giorni in val di Peio) e l’Hellas Verona di Massimo Pavanel.
Proprio i veneti sfideranno l’Inter e Hellas Verona nella prima partita. La perdente giocherà quindi contro il Napoli (ore 16.30) che affronterà poi nell’ultimo incontro la formazione vincente della prima sfida (ore 17.30). 

A prevalere nelle prime due edizioni, disputate sempre nella splendida area Dolomitica tra San Martino di Castrozza e il Vanoi, furono i giovani bavaresi del Bayern Monaco . Lo scorso anno vincendo la sfida diretta con l’Inter. Nel 2012  davanti ai giovani della Fiorentina e proprio ai nerazzurri. E proprio l’assenza dei giovani calciatori tedeschi porterà per la prima volta una squadra italiana a iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro del prestigioso triangolare ormai appuntamento fisso estivo in Primiero-Vanoi.

La formula della Trentino Cup prevede tre partite di 45’ minuti l’una, con le squadre coinvolte in una rotazione di confronti. In caso di pareggio alla fine dei 45’ si proseguirà con i calci di rigore, i quali assegneranno un vincitore. L’assegnazione dei punti è analoga a un qualunque torneo di calcio: la vittoria consegnerà un bottino di tre punti mentre il pareggio un punto a squadra. Come di rito, chi otterrà il maggior numero di punti, sarà il vincitore. Il confronto promette un buon livello tecnico non fosse altro per la presenza in campo di giocatori che hanno già esperienza di prima squadra.

Rosa Napoli
: Armando Anastasio – difensore; Alfredo Bifulco – attaccante; Nikita Contini – Portiere; Gianluca D’Auria – attaccante; Salvatore De Iorio – Attaccante; Alessandro Di Fiore – Attaccante; Renato Di Giovanni – Attaccante; Felice Gaetano – Centrocampista; Michele Girardi – Difensore; Vincenzo Guardiglio – Difensore; Igor Michal Lasicki – Difensore; Sebastiano Luperto – Difensore; Andrea Mancini – Attaccante; Gianluigi Mangiapia – Difensore; Luca Palmiero – Centrocampista; Giorgio Palumbo – Difensore; Marino Prezioso – Centrocampista; Antonio Romano – Centrocampista; Gerardo Rubino – Attaccante; Umberto Scalese – Portiere; Gennaro Tutino – Attaccante

Rosa Inter: Portieri: Costa, Radu, Di Gregorio; Difensori: Giamfy, Crosato, Yao, Pinton, Della Giovanna, Popa, Di Marco, Lomolino, Miangue;  Centrocampisti: Bonetto, De Micheli, Dabò, Gaiola, Gnoukouri; Attaccanti: Camara, Gomes Delgado, Romney, Casale, Appiah, Baldini. A disposizione: Ventre, Bonazzoli, Rocca, Steffè, Palazzi, Sciacca, Puscas.

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!