Tutti pazzi per Odegaard: il Messi norvegese ha solo 15 anni

Se a 15 anni metti a segno 3 gol in 11 partite di un massimo campionato professionistico è normale che attiri le attenzioni di mezza Europa, anche se il campionato in questione è la Tippeligaen, la Serie A norvegese. Martin Odegaard, centrocampista offensivo classe 1998, dovrà farci l’abitudine. Il soprannome di “Messi norvegese”, etichetta che ormai si regala a chiunque infili tre dribbling di fila, non ha tardato ad arrivare, anche perché il ragazzo, di proprietà dello Stromsgodset, ha dichiarato che l’argentino è il suo idolo. E anche le grandi d’Europa hanno impiegato pochissimo a farsi avanti. La stampa inglese riferisce che il Manchester City sia prossimo a sferrare l’attacco decisivo, in Germania ovviamente si parla di Bayern Monaco in pole (lo seguono da quando aveva 14 anni). A sorpresa, però, anche l’insospettabile Celtic si è inserito nella corsa al bimbo d’oro (più giovane di sempre a esordire e a segnare nel campionato norvegese), forte del fatto che il nuovo allenatore, il norvegese Ronny Deila, lo conosca meglio di chiunque altro. Artefice del titolo vinto dallo Stromsgodset nella scorsa stagione, fu lui a far esordire il quindicenne Odegaard. 

Barcellona e Manchester United, intanto, sono andate oltre le chiacchiere, invitando il piccolo Odegaard a visitare le loro strutture. Prevedibile la mossa blaugrana, che farà in modo di fargli incontrare “casualmente” Messi al bar della cantera. 

fonte – sport.sky.it

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!