Lazio, colpo a sorpresa per la difesa: arriva l’argentino Gentiletti

ROMA – Come prevedibile, ecco l’imprevedibile. La Lazio ha scelto il difensore centrale: è Santiago Gentiletti, argentino di 29 anni, fresco vincitore della Coppa Libertadores (l’equivalente sudamericana della nostra Champions League) con il San Lorenzo. Un nome non di grido, tenuto ben nascosto dalla società biancoceleste, ma con caratteristiche che ben si integrano con l’olandese Stefan De Vrij.

DIFESA, IN ARRIVO SANTIAGO GENTILETTI – È il classico difensore argentino, tenace e cattivo agonisticamente. Andrà a ricoprire il posto lasciato libero da Biava: come il difensore bergamasco cerca spesso l’anticipo e il corpo a corpo con l’attaccante (caratteristica che lo porta spesso a commettere fallo). Buon colpo di testa – sia in fase offensiva che difensiva – e piedi discreti. Si concede qualche licenza di troppo in fase di palleggio e impostazione, ma dietro è molto concreto e rude. La Lazio lo ha scelto dopo aver tentato un’ultima volta di arrivare al 19enne Doria del Botafogo: il club brasiliano non ha accettato le condizioni (pagamento dilazionato in più anni) e così la società biancoceleste ha chiuso per Gentiletti pagandone la clausola rescissoria di 2,5 milioni di dollari come confermato anche del presidente del San Lorenzo Matias Lammens.

PRONTO UN QUADRIENNALE PER L’ARGENTINO – Firmerà un quadriennale e, dettaglio da non sottovalutare, è munito di passaporto comunitario. Ciò significa che dopo aver venduto il giovane nigeriano Adeleke all’estero, la Lazio avrà l’opportunità di tesserare un altro giocatore extracomunitario. È possibile che il difensore argentino del San Lorenzo non sia l’ultimo arrivo nel reparto arretrato biancoceleste: i piani potrebbero cambiare a seguito delle cessioni di Cavanda, Ciani e, soprattutto, Gonzalez in Premier League. Porterebbero soldi freschi, che sarebbero reinvestiti in parte su un altro centrale difensivo.

serie A

ss lazio
Protagonisti:
santiago gentiletti

Fonte: Repubblica

Commenti