Mario Somma: “Sono convinto che Higuan può essere determinante perché è un leader silenzioso”

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” è intervenuto Mario Somma, allenatore

“Per vincere un campionato bisogna conquistare 20 vittorie e almeno 8 fuori casa e subire meno di 25. Preparare i calci da fermo è un aspetto importante per una squadra che nell’arco di un campionato può segnare 8 gol.

Non si può prescindere da un giocatore come Higuain che è l’anima del Napoli. L’argentino è il fiore all’occhiello e un giocatore di grande qualità deve dimostrare la propria personalità prendendo per mano la squadra. Sono convinto che Higuan può essere determinante perché è un leader silenzioso, non assume mai atteggiamenti folkloristici. Non si lamenta con gli arbitri, con i compagni ma è sempre concentrato.

Smetto di fare l’allenatore perchè sono stato male e sto male fisicamente. Ho subìto un torto troppo grande. Oggi l’allenatore è l’anello debole della struttura e un sito internet gestito da un ragazzino che scrive delle pagelle ha più importanza e può metterti in grande difficoltà. La professionalità esiste, ci sono giornalisti bravissimi con i quali ci si rapporta col sorriso, ma spesso si ha a che fare anche con altre realtà”.

Il presente comunicato è stato inviato da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto dello stesso

Commenti