Alberto Cerruti: “Difficilmente Benitez rimarrà fino alla fine della stagione”

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Alberto Cerruti, giornalista della Gazzetta dello Sport

A Napoli mi pare che siano tutti contro tutti. Difficilmente Benitez rimarrà fino alla fine della stagione per cui la squadra è pericolante e non mi sorprenderei se ci fosse un cambio sulla panchina anche perché al di là dei problemi tecnici, non c’è più armonia.

L’eliminazione ai preliminari di Champions è stato un colpo gravissimo anche per come è arrivato perché non c’entra la sfortuna. Ed ecco che sono emerse tutte le difficoltà che nascono dal mercato condotto. Penso a Behrami e quanto potesse essere utile a questo gruppo.

Le parole di Benitez sono semplicemente parole, quelle che pronunciano gli allenatori prima di essere esonerati. Lo spagnolo ha sbagliato molto quest’anno non solo per la discussa vacanza, ma soprattutto per la gestione del gruppo. Ribadisco, sono stati sottovalutati acquisti e cessioni. Reina era superiore a Rafael, Gargano non è superiore a Behrami e i calciatori arrivati non convincono. Lo scudetto è perduto e difficilmente il Napoli arriverà al terzo posto per cui non mi sorprenderei se De Laurentiis intervenisse drasticamente cambiando l’allenatore.

Il turnover di Udine è stata una follia e mi chiedo che fine abbia fatto Hamsik, quel giocatore che con Mazzarri era invidiato da tutte le grandi squadre oppure Insigne che è stato completamente perso, o ancora Higuain che non è sereno. Troppe cose fanno pensare che la responsabilità sia dell’allenatore”.

Il presente comunicato è stato inviato da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto dello stesso

Commenti