Zeman: “Ci davano già per retrocessi, voglio sempre questa intensità”

Aveva bisogno di sbloccarsi, il Cagliari di Zeman. E l’ha fatto, con ogni probabilità, in occasione dell’impegno più difficile: poker all’Inter, a San siro, e primo successo in campionato conquistato. L’allenatore boemo, intervistato nel post partita a Sky, ha esordito così, levandosi anche qualche sassolino dalla scarpa: “Io più volte vicino alla panchina dell’Inter? Penso lo sappiate meglio voi.. Io sono sempre stato convinto che questa squadra potesse giocare a calcio – ha dichiarato Zeman – Oggi ci siamo riusciti. Ci davano già per retrocessi dopo tre partite. spero giocheremo sempre con questa intensità. Stavamo bene anche prima, pensavamo forse più a difendere rispetto che ad attaccare, oggi è andata bene: abbiamo fatto meglio di loro, torno a casa con fiducia”. Qualche battuta anche sul ruolo dei giocatori offensivi rossoblu: “Ibarbo? Voglio che attacchi la porta, ha qualità. Il mio ruolo è dare gioco alla squadra, Ibarbo e Cossu prima giocavano troppo lontani rispetto alla porta. Abbiamo perso certe partite per sbaglio, per errori arbitrali, come contro il Torino: non conta solo il risultato”.

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!