Fiorentina, Montella: “Non mi fido di questa Inter, ci manca la vittoria in casa”

FIRENZE – Dopo la vittoria in Europa League e la conquista della testa nel girone K, la Fiorentina di Vincenzo Montella prepara la sfida serale di domani contro l’Inter di Walter Mazzarri. Il tecnico campano in conferenza stampa trasmette serenità all’ambiente: “La squadra sta bene fisicamente, anche perché una vittoria può riportare energia ed entusiasmo”. Al Franchi la Fiorentina non ha ancora vinto in campionato. Un fattore, ammette Montella, che può pesare: “Dispiace non vincere in casa, ci manca la vittoria specie se pensiamo a quanto effettivamente creiamo in fase offensiva”. I viola però possono contare su una coppia talentuosa e frutto del vivaio, Babacar-Bernardeschi. Proprio quest’ultimo, contro al Dinamo Minsk, si è reso artefice di un’ottima prestazione suggellata anche dal gol (il secondo in Europa League): “Federico ha un grande senso del gol, ha una grande corsa e nasce come esterno. Babacar invece deve pensare molto di più alla fase realizzativa”. Ma potranno giocare insieme domani sera? “Non svelo la formazione in anticipo”.

INTER, NON MI FIDO – Poi Montella torna anche su alcuni infortunati d’eccellenza, come Cuadrado e Gomez: “Juan non si è praticamente mai allenato in settimane e valuterò soltanto tra oggi e domani se ci saranno le condizioni per convocarlo. Mario ad oggi, invece, non è convocabile. Così come Marin”. Concentrazione massima sull’Inter, squadra della quale l’aeroplanino non si fida affatto: “Non mi fido perché i nerazzurri sono squadra di primo livello, così come il suo tecnico che è abile a trarre il meglio dai suoi giocatori”. Già, dopo le polemiche dello scorso anno poi i due non si sentono più: “Ho cambiato numero di telefono”… Meglio tornare sulla sfida: “La vittoria del Cagliari di Zeman non mi sorprende ma i nerazzurri avranno tanta voglia di rivalsa. Mi auguro che possano dimostrarla dopo la sosta, però” (Montella sorride, ndr).

VIETATO SNATURARSI – Comunque l’idea di gioco della Fiorentina rimane la stessa. Sempre. Anche contro quelle squadre che vengono a Firenze per barricarsi in difesa: “Per le caratteristiche di gioco che abbiamo non possiamo adattarci agli avversari. D’altronde i giocatori che sono stati presi sul mercato rispondono alla nostra filosofia”. Domani sarà quasi uno scontro diretto: “Si, l’Inter è una diretta concorrente. Così come il Milan, la Lazio ed anche il Napoli. Spero possa essere uno scontro diretto fino al termine del campionato. Ce la giochiamo”. Attenzione agli attaccanti nerazzurri, però: “Hanno diversi giocatori risolutivi, di quelli che con una sola giocata possono svoltarti la gara”. Infine una battuta sulla sosta per le nazionali: “Farà sicuramente bene ai nostri giocatori infortunati. Ed anche a me”.

serie A

Fiorentina
Protagonisti:
vincenzo montella

Fonte: Repubblica

Commenti