C’è sosta per te. Così in Nazionale la carica dei 125

Mattia Perin mostra qualcosa sul proprio smartphone ai compagni di nazionale Sirigu, Immobile e Pirlo (Getty Images)

L’INFOGRAFICA. Hit parade delle squadre che si privano dei titolari per le qualificazioni a Euro 2016 con le selezioni d’appartenenza.  E chi resta a casa? Ecco cosa fa e come ne approfitta

di Luciano Cremona

Amichevoli, partite di qualificazione, playoff, semplici stage: il campionato è fermo per lasciare spazio alle nazionali. E i centri di allenamento delle squadre di Serie A si svuotano. A Vinovo, in particolare, oltre metà squadra ha salutato Allegri e tornerà solo a metà della prossima settimana: con 15 giocatori della prima squadra convocati con le rispettive nazionali la Juventus è infatti la società di A con il maggior numero di calciatori impegnati in questa sessione di partite dedicata alle nazionali.

A chi farà comodo la sosta – Succede che a volte la sosta per le nazionali venga sfruttata per cacciare gli allenatori in bilico, nella speranza che il nuovo tecnico sappia impossessarsi della squadra nell’arco di due settimane di lavoro pieno. Stavolta non è successo nemmeno a Iachini, che ha sul collo il fiato di Zamparini. Nessun esonero per il tecnico del Palermo: la squadra siciliana, però, si trasferisce in ritiro in Friuli, per ritrovare smalto, serenità e rituffarsi nel campionato alla ricerca di punti preziosi. Stesso discorso anche per Mazzarri: la sua Inter, reduce da due pesanti sconfitte in campionato, ha mostrato una condizione fisica davvero precaria. Il tecnico toscano, però, non potrà lavorare compiutamente sulla rosa, perché 11 elementi sono convocati in nazionale. Di sicuro chi è rimasto ad Appiano dovrà sudare, e non poco.

Giorni di riposo, allenamenti e amichevoli – Ecco, chi non è stato convocato si è goduto, nella maggior parte dei casi, un riposo extra: dopo le partite del weekend la maggior parte degli allenatori di A ha dato due giorni di stacco ai giocatori, che riprenderanno gli allenamenti oggi, mercoledì. E in questi due giorni c’è chi ha sfruttato le mini ferie per regalarsi un viaggio con la famiglia, come Muriel, volato a Disneyland. C’è anche chi ha programmato amichevoli importanti, per non perdere il ritmo. È il caso del Parma di Donadoni, che, dopo un avvio disastroso, ha bisogno di ritrovare certezze e di non mollare la presa: dal momento che nessuno è stato convocato in nazionale, ecco che è stata organizzata un’amichevole con lo Shakhtar Donetsk.

Sueño hecho realidad que gran día gracias a Dios por tantas bendiciones

Vedi su Instagram


Chi non è contento
– Allegri, come detto, non è certo felice. 15 giocatori convocati nel momento di massima forma della propria squadra, non proprio una benedizione per la prima della classe, che ha visto partire anche Andrea Pirlo, riconvocato in nazionale e reduce da un infortunio. Alla Roma la sosta farà bene perché potrà sbollire la rabbia per la sconfitta di Torino.

Squadra per squadra, tutti i 125 convocati in nazionale (nell’elenco sono presenti solo i giocatori che figurano regolarmente nelle convocazioni per le partite di campionato di Serie A: alcuni giovani under 21 e under 19 non sono perciò inseriti):

Atalanta: Baselli, Grassi, Molina, Zappacosta, Carmona, Estigarribia.
Cagliari: Cragno, Murru, Crisetig, Longo, Ekdal.
Cesena: Leali, Garritano, Carbonero, Magnusson.
Chievo: Hetemaj, Cesar, Lazarevic, Birsa, Bardi, Biraghi.
Empoli: Rugani.
Fiorentina
: Savic, Kurtic, Brillante, Bernardeschi, Pasqual, Aquilani, Vargas, Cuadrado, Tomovic, Tatarusanu.
Genoa: Perin, Roncaglia, Kucka, Sturaro.
Hellas Verona: Moras, Tachtsidis, Christodoulopoulos, Ionita, Hallfredsson, Sorensen, Gollini.
Inter: Nagatomo, Kovacic, Guarin, Mbaye, Medel, Kuzmanovic, Osvaldo, Ranocchia, Handanovic, Dodò, Jesus.
Juventus: Buffon, Ogbonna, Bonucci, Chiellini, Marchisio, Pirlo, Giovinco, Asamoah, Lichtsteiner, Evra, Pogba, Coman, Pereyra, Vidal, Morata.
Lazio: Strakosha, Candreva, Parolo, De Vrij, Lulic, Djordjevic, Onazi, Berisha, Cana.
Milan: De Sciglio, Poli, De Jong, Honda, Zapata, Armero.
Napoli: Hamsik, Higuain, Rafael, Ghoulam, Zuniga, Inler, Mertens, Albiol.
Palermo: Belotti, Ujkani, Lazaar.
Roma: Florenzi, Destro, Torosidis, Manolas, Holebas, Pjanic, Gervinho, Keita, Nainggolan.
Sampdoria: Romagnoli.
Sassuolo: Antei, Berardi, Zaza, Taider.
Torino: Maksimovic, Darmian, Gillet, Glik, Gaston Silva, El Kaddouri, Benassi, Martinez.
Udinese: Kone, Karnezis, Brkic, Widmer, Badu, Piris, Scuffet, Hallberg.

Fonte: SkySport

Commenti