Sconcerti: “Napoli-Inter, azzurri favoriti. Modulo? Inutile arretrare Hamsik di 10 metri”

Mario Sconcerti, editorialista Sky e Corriere della Sera, interviene ai microfoni di Marte Sport Live: “Inter-Napoli non vale uno scudetto, ma considerati gli alti e bassi delle due squadre diventa una partita importante: se l’Inter perde acuisce le sue difficoltà, se il Napoli perde evidenzia una crisi che non è stata momentanea, ma che è strutturale. Io credo che il Napoli vinca e che ci siano poche possibilità di pareggio.
E’ giusto che i giocatori pensino allo scudetto, perchè è giusto porsi l’obiettivo massimo. Se pensi allo scudetto, arrivi terzo, se miri al terzo posto poi rischi di arrivare quinto: i punti sono tanti e le squadre da superare sono due, bisogna rendersi conto che è possibile, ma estremamente difficile.
Da un punto di vista tecnico un rinnovo di Benitez annunciato adesso, avrebbe un effetto forte sulla squadra. Non annunciarlo potrebbe voler dire voglia di cambiare, ma sarebbe giusto anche questo e dipenderebbe sia da Benitez che da De Laurentiis.
A napoli si invoca il 4-3-3, ma cambiare il modulo spostando Hamsik di dieci metri, non credo cambierebbe molto. Al Napoli mancano i gol dei centrocampisti, come fanno anche Roma e Juventus, a livello di attacco siamo ai massimi livelli, più dietro la squadra è spezzata in due. Si, il modulo andrebbe aiutato”

 

Commenti