Juventus, Vidal si sfoga: ”Basta falsità”. Allegri volta pagina, missione Olympiacos

TORINO – “Basta falsità”. Arturo Vidal entra a gamba tesa su certe notizie uscite negli ultimi giorni, con l’intento di “fare chiarezza sulla mia situazione” e di smarcarsi dall’immagine di bad boy. E lo fa con una lettera-sfogo twittata all’una della notte tra sabato e domenica: “Viste le ‘informazioni’ uscite sui mass media negli ultimi giorni, mi piacerebbe chiarire alcune cose. Il mio rapporto con tutti alla Juventus è molto buono. I miei compagni, lo staff tecnico e la Società hanno fiducia in me, e io in loro”. A detta del centrocampista cileno, la Juventus non lo avrebbe multato per la notte brava in una discoteca torinese a poche ore da Juve-Roma, con tanto di zuffa in strada: “La Società non mi ha mai multato. Le informazioni riguardo questo argomento sono sbagliate e in tanti casi malintenzionate”. Una dichiarazione però in contraddizione con quanto detto dall’ad bianconero Marotta al “Processo del Lunedì”, quando confermò l’ammenda, precisando anche che “100 mila euro di multa sono persino pochi”.

GUARDA I GOL DI SASSUOLO-JUVENTUS

Ma Vidal si ribella anche a certe voci allarmanti sulla tenuta del suo ginocchio, supportate anche dai dubbi esternati non molti giorni fa dal ct del Cile Sampaoli: “Il mio ginocchio sta molto bene. Con il lavoro e la fatica tornerò alla mia miglior forma fisica: questo dopo aver subito un’operazione e pur non essedo riuscito ad effettuare la preparazione precampionato come i miei compagni. Sono impegnato al 100% con la Juve e con la mia Nazionale e spero di vincere titoli con entrambe. Spero di aver informato tutti con queste parole. Sicuramente i malintenzionati continueranno a dare informazioni sbagliate, ma io non posso fare niente per evitare tutto ciò. Un abbraccio a tutti, Arturo”.

La Juve è intanto impegnata a metabolizzare in fretta il passo falso in casa del Sassuolo e a ritrovare fame e cattiveria in tempo per la trasferta di mercoledì in casa dell’Olympiacos. Una partita, Allegri dixit, “determinante per il passaggio agli ottavi di Champions”. La missione Olympiacos è cominciata questa mattina, con una seduta a Vinovo. “La testa è già ad Atene”, assicura il sito ufficiale bianconero. Il grande protagonista della partitella sei contro sei a campo ridotto è stato proprio Vidal, autore di ben sei gol e dunque di una prova che vale più di qualsiasi rassicurazione postata su Twitter. In evidenza anche Morata, a segno con una tripletta che però non ha impedito alla sua squadra di perdere 10-8. Il tutto sotto lo sguardo del presidente Agnelli, del consigliere Nedved, del ds Paratici e, per la prima volta in questa stagione, di oltre 250 tifosi assiepati nella tribunetta a bordocampo.

Il tecnico toscano medita di cambiare due o tre elementi della squadra che ha pareggiato (1-1) al Mapei Stadium. In difesa avanti con il solito trio: con Bonucci e Chiellini ci sarà ancora Ogbonna, che ha già smaltito la botta rimediata sabato contro il Sassuolo. Rischiano di pagare il conto di Reggio Emilia sono Evra e Llorente. Il primo lascerà con tutta probabilità il posto ad Asamoah, mentre l’attaccante è in ballottaggio con il connazionale Morata per fare coppia con Tevez. Gli ultimi cambi dovrebbero avvenire in mezzo al campo, con Marchisio e Vidal pronti a rimpiazzare Pirlo e Pereyra. Confermatissimo invece Pogba, il migliore al Mapei Stadium.

juventus

serie A
Protagonisti:
arturo vidal
Fonte: Repubblica

Commenti