Curva chiusa a Verona, altre indagini: decisione sospesa

La Corte sportiva d’appello nazionale della Figc frena sulla sanzione inflitta ai gialloblù e scaturita da presunti cori razzisti all’indirizzo del milanista Muntari. Contro la decisione del giudice sportivo il club veneto aveva inoltrato ricorso

La Corte sportiva d’appello nazionale della Figc ha sospeso le sanzioni inflitte al Verona dal giudice sportivo per cori razzisti contro il milanista Muntari – una multa di 50mila euro e una  giornata di chiusura della Curva Sud – ncaricando la Procura Federale di disporre un supplemento di indagini “in ordine alla dimensione ed effettiva percepibilità dei presunti cori contestati”. Contro la decisione del giudice sportivo sui fatti di Verona-Milan di domenica scorsa aveva fatto ricorso il club scaligero.

“La Corte sportiva d’appello – recita il testo -impregiudicata ogni valutazione del reclamo in punto di fatto e di diritto, manda alla Procura Federale di disporre un
supplemento di indagini in ordine alla dimensione ed effettiva percepibilità dei presunti cori razzisti contestati nella fattispecie in esame, tenuto conto delle allegazioni della reclamante – che si trasmettono – e dell’effettivo posizionamento, nel caso di specie, dei rappresentanti della Procura refertanti, acquisendo ogni ulteriore elemento utile anche dai rappresentanti delle Forze dell’Ordine preposti alla tutela dell’Ordine Pubblico”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 151 volte