Atalanta, Colantuono: “A Udine per trovare continuità, attenti a Di Natale”

BERGAMO – Dopo il bel successo sul Parma, Stefano Colantuono sente che la sua Atalanta si è sbloccata dal punto di vista psicologico e non vede l’ora di raccoglierne i frutti, già dalla trasferta di Udine: “L’importante, adesso, è trovare continuità – dichiara l’allenatore nerazzurro in conferenza stampa – Altrimenti sarebbe un po’ come vanificare la vittoria contro i ducali. Non era facile giocare con il fardello delle quattro sconfitte consecutive, domani dovremo ripetere la bella prestazione di domenica scorsa, se ci riusciremo arriverà anche un buon risultato”.

“NON È UNO SPARTIACQUE” – Una vittoria o una sconfitta, al Friuli, potrebbero cambiare molto nell’economia del campionato dell’Atalanta, che potrebbe definitivamente rilanciarsi o sprofondare di nuovo: “È una partita importante, ma non la definirei spartiacque – riflette Colantuono – Il campionato non ha ancora espresso i suoi valori, le squadre stanno ancora cercando la loro fisionomia. È ancora tutto poco indicativo”.

“DI NATALE PUÒ SEMPRE TROVARE IL COLPO DI GENIO” – “L’Udinese è partita bene, Stramaccioni è stato bravo a mantenere la squadra su certi livelli – prosegue il tecnico degli orobici – Non era facile sostituire un totem come Guidolin. Di Natale? È come Totti, nonostante l’età resta tra i più forti della serie A. Per riuscirci devi avere dentro la stoffa del fuoriclasse. Bisognerà tenerlo d’occhio, perché può sempre trovare il colpo di genio”.

“DENIS A SECCO? ANCHE HIGUAIN E LLORENTE…” – Se sul fronte opposto Di Natale è una minaccia continua, in casa bergamasca resta il problema del gol: “Dobbiamo migliorare negli ultimi venti metri, ma il discorso non riguarda solo gli attaccanti – ammonisce Colantuono – Denis? Deve solo star sereno, anche Higuain e Llorente non hanno ancora segnato, quindi… Per quanto riguarda il calcio alla bottiglietta, sapevo che ce l’aveva solo con se stesso, non c’è nessun problema, sono sicuro che presto tornerà al gol. Boakye al suo posto? Vediamo, devo pensare anche alla sfida di mercoledì con il Napoli”.

atalanta

serie A
Protagonisti:
stefano colantuono
Fonte: Repubblica

Commenti