Fiorentina-Napoli 0-1: Higuain lancia gli azzurri al terzo posto, viola in crisi

FIRENZE – Non è ancora tempo di verdetti, ma l’esito della gara del Franchi lancia due messaggi chiari: la rinascita del Napoli è ormai assodata, così come la crisi della Fiorentina. Gli azzurri danno continuità al successo ottenuto ai danni della Roma e volano al terzo posto, lanciandosi all’inseguimento solitario della Juve e dei giallorossi. I viola, invece, sono sempre più lontani dai quartieri alti della classifica e confermano tutte le loro difficoltà nel corso di un primo tempo dominato dai partenopei, prima della reazione d’orgoglio nel finale di gara.

FERNANDEZ PREFERITO A PIZARRO – Non ci sono particolari sorprese nelle formazioni delle due squadre. Tra i viola Mati Fernandez vince il ballottaggio con Pizarro, con il conseguente spostamento di Aquilani in cabina di regia. Nel Napoli, invece, Benitez preferisce Jorginho a Inler. Le due squadre si affrontano subito a viso aperto e commettono diversi errori in fase di impostazione, ma le principali occasioni da rete sono tutte appannaggio dei partenopei.

HIGUAIN VICINO AL VANTAGGIO – La Fiorentina fa molto possesso palla, ma la manovra viola appare troppo lenta e prevedibile. Gli azzurri, al contrario, ripartono con grande efficacia e creano pericoli soprattutto sulla corsia di sinistra. Insigne è davvero ispirato e assiste molto bene Higuain, vicino al vantaggio al 7′, con un tiro dal limite che sibila a lato del palo, e al 15′, quando è bravo e coraggioso Neto a chiudere lo specchio della porta sul tiro ravvicinato dell’argentino.

INSIGNE FUORI PER INFORTUNIO – I viola rispondono con un bolide da fuori di Babacar che scheggia la traversa, ma si tratta dell’unico vero pericolo corso dal Napoli nel primo tempo. Benitez, però, si vede costretto a rinunciare a Insigne: l’esterno lascia il terreno di gioco per una distorsione al ginocchio. Con l’ingresso di Mertens la musica non cambia. Il neo entrato, Higuain e Hamsik, a turno, seminano il panico nella difesa viola, ma il vantaggio degli azzurri non arriva.

VIOLA CON LA DIFESA A 3 – Nella ripresa Montella corre ai ripari e presenta una difesa a tre, nel tentativo di arginare meglio le incursioni sulle fasce del Napoli. Il piglio della Fiorentina in avvio lascia ben sperare, ma le accelerazioni del Napoli continuano a fare male e al 61′ arriva il vantaggio ospite. Tomovic respinge corto in area un cross dalla destra e Higuain, da posizione favorevole, non fallisce. In precedenza ad infiammare la gara era stato il botta e risposta a distanza tra i due portieri brasiliani Rafael e Neto, bravissimi a negare il gol rispettivamente a Cuadrado e Hamsik.

MONTELLA GIOCA LA CARTA GOMEZ – La reazione della Fiorentina allo svantaggio è apprezzabile e i cambi di Montella, che inserisce Pizarro, Gomez e il capitano Pasqual, cambiamo in meglio il gioco dei viola. All’80’ Gomez, con un movimento da grande attaccante, stacca di testa in area, ma è la traversa a dirgli di no. Nel recupero invece Koulibaly salva davanti alla porta, a Rafael ormai battuto, sulla conclusione di Pasqual. Il Napoli, adesso, fa sul serio, mentre per la Fiorentina la sosta arriva proprio nel momento in cui sembra necessario riorganizzare le idee.

FIORENTINA-NAPOLI 0-1 (0-0)
Fiorentina (4-3-3):
Neto 7; Tomovic 5, Rodriguez 5.5, Savic 5.5, Alonso 6 (38′ st Pasqual 6.5); Fernandez 6.5, Aquilani 5.5 (20′ st Pizarro 6), Borja Valero 5.5; Cuadrado 6, Babacar 6, Ilicic 5 (28′ st Gomez 6.5) In panchina: Tatarusanu, Richards, Badelj, Vargas, Marin, Kurtic, Joaquin, Basanta, Lazzari. Allenatore: Montella
Napoli (4-2-3-1): Rafael 6.5; Maggio 6, Albiol 6.5, Koulibaly 6, Ghoulam 6.5; Jorginho 6, David Lopez 6.5; Insigne 6.5 (25′ st Mertens 6.5), Hamsik 6 (30′ st De Guzman 6), Callejon 6; Higuain 7.5 (40′ st Henrique sv) In panchina: Andujar, Colombo, Britos, Gargano, Inler, Mesto, Zapata. Allenatore: Benitez.
Arbitro: Valeri di Roma.
Reti: 16′ st Higuain.
Note: serata gradevole, terreno in discrete condizioni. Ammoniti: Koulibaly, Ilicic, Savic, Jorginho, Henrique, Cuadrado. Angoli: 6-5 per la Fiorentina. Recupero: 1′; 3′.

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 219 volte