Girone B: l’Ascoli rallenta, vola L’Aquila. Reggiana corsara

Ancora a segno Salvatore Sandomenico nella vittoria dell’Aquila (Foto Di Benedetto sul sito del club)

Nella 15.a giornata la capolista impatta contro il Grosseto e certifica il ritorno degli abruzzesi, a 3 lunghezze dalla vetta dopo un novembre d’oro. Emiliani, Pisa e Pontedera in scia, blitz dell’Ancona a Prato. Nelle retrovie spera il Santarcangelo

di Luca CassiaPoteva essere l’allungo dell’Ascoli al comando, ma la 15.a giornata conferma un’altra protagonista nella corsa promozione. Se la capolista esorcizza il ko interno con l’acuto di Altinier (4° gol nelle ultime due uscite) contro il Grosseto, L’Aquila archivia un novembre d’oro e regola 2-0 la Pistoiese. Pisa, Reggiana e Pontedera restano aggrappate al treno playoff, mentre nella parte centrale della classifica solo Gubbio e Ancona spostano gli equilibri. In coda tre punti vitali per il Santarcangelo.
Picchio spuntato, L’Aquila vorace – Decimo risultato utile per l’Ascoli, che tuttavia strappa nel finale l’1-1 al Del Duca dopo il vantaggio maremmano di Torromino (5° squillo in stagione). Un messaggio per le inseguitrici che non steccano, L’Aquila in primis: gli abruzzesi superano la Pistoiese con Sandomenico e Ceccarelli, concludono il mese di novembre a punteggio pieno (15 punti in 5 gare) e, soprattutto, si portano a 3 punti dalla squadra di Petrone. Il braccio di ferro è appena iniziato.
Pisa, Reggiana e Pontedera in scia
– Non rallentano nemmeno le altre candidate al salto di categoria: il Pisa difende il terzo posto a quota 26 dopo l’assalto alla Spal, piegata 1-0 nell’anticipo grazie a Rozzio. Un punto distante dai toscani di Braglia si palesa la Reggiana, che allontana definitivamente la crisi espugnando 3-1 Carrara: a referto due reti di capitan Ruopolo. Terzo risultato utile per il Pontedera, a 24 punti, maturato non senza patemi: Forlì avanti con Castellani, poi Cesaretti e Grassi (8° gol in campionato) al 90° sigillano il 2-1 finale.
Gubbio e Ancona, ecco i muscoli
– Il Teramo, bloccato sullo 0-0 a Lucca, chiude imbattuto il mese di novembre ma resta l’amaro in bocca per i biancorossi che perdono contatto dai vertici della classifica. Avanzano Gubbio e Ancona: terza vittoria di fila per la squadra di Acori, vittoriosa 2-0 sul San Marino che chiude in 9 uomini. Decidono Cais e Regolanti nel finale di gara. Bene anche i marchigiani che espugnano 3-2 un Prato in caduta libera (4° ko consecutivo). Non bastano le due reti di Di Deo al Savona, agguantato sul 2-2 dal Tuttocuoio. In coda il Santarcangelo festeggia per la seconda volta in stagione: i romagnoli passeggiano 2-0 contro il fanalino Pro Piacenza.

Fonte: SkySport

Commenti