Sampdoria, Ferrero apre al ritorno di Cassano: ”Ti dà una mano…”

ROMA – Ferrero show, l’ennesimo. Il presidente della Sampdoria, in visita a Roma al Coni, ha risposto con la tipica ironia alle domande dei cronisti, che lo incalzavano in particolare sull’ipotesi di ritorno a Genova di Antonio Cassano per puntare all’Europa: ”Chiedetelo a lui. Cassano ti dà una mano… Non è che stiamo facendo Forte Apache, non dobbiamo fare l’assalto a niente. I miei ragazzi devono solo continuare a giocare e a crederci perché sono una grande squadra, con un grande allenatore ed una grande presidenza, mi sparo le pose da solo”.

NESSUN CASO GABBIADINI – Nel posticipo contro il Napoli, la vittoria è sfumata nei minuti di recupero. Niente terzo posto, dunque, per i blucerchiati, ora sorpassati dai cugini genoani: ”Se ho dormito stanotte? Non c’e’ niente che mi possa togliere il sonno”, dice ancora Ferrero, che poi esclude un caso Gabbiadini, lasciato in panchina da Mihajlovic contro gli azzurri: ”C’era un film con Gian Maria Volontè (‘Il caso Mattei’, ndr) ve lo ricordate – osserva rivolgendosi ai cronisti – perché vi esprimete sempre in casi? La vita è bella: giochiamo, divertiamoci. Ma quale caso? La cosa più importante è non farsi notare. Se giochiamo così come sappiamo giocare, non ce n’è per nessuno”.

”MALAGO’ E’ UN SIGNORE” – A fine colloquio con Malagò, Ferrero ha rivelato: ”Abbiamo dei progetti, quando diciamo le cose le facciamo, non pettiniamo le bambole. Dato che io sono una new entry, sono venuto a capire se per fare l’accademia del calcio (secondo le nuove riforme della Figc le academy diventeranno obbligatorie per i club di A, ndr) c’erano delle regole, delle situazioni e dei supporti da parte del Coni e dell’Istituto per il Credito Sportivo. Parlo dell’Academy e dello stadio. A che punto siamo? A punto e a capo…”, ha ironizzato Ferrero, approfittandone per tessere le lodi allo stesso Malagò: ”Posso solo dire che e’ un signore che lavora 36 ore al giorno, sta sempre a lavorà… E’ una persona seria, attenta, capace di gestire questa grande macchina infernale”. Poi si fa serio: ”Quando c’è stata l’alluvione a Genova – conclude – l’ho chiamato e la prima cosa che ha fatto ha messo dei soldi personali e ha chiamato il presidente della Regione Liguria e si è messo a disposizione per sistemare tutti i campi delle scuole e tutto quanto. E poi guardate quanto è bello”. sampdoria

serie A
Protagonisti:
massimo ferrero

Fonte: Repubblica

Commenti