Carpi, assalto al Massimino. Lanciano-Bologna da 2° posto

Daniele Sciaudone e Andrea Catellani, trascinatori di Bari e Spezia, si affrontano alle 12.30 (Foto Getty)

Cala il sipario sul 2014 della Serie B: la 21.a giornata inizia alle 12.30 con Bari-Spezia, poi la capolista fa tappa a Catania. Il Frosinone riceve il Vicenza, il Trapani rischia a Vercelli. Brividi in Entella-Crotone, alle 18.00 chiude Livorno-Pescara

Ultima tappa del tour de force della Serie B giunta alla 21.a giornata, l’ultima del 2014. A distanza di quattro giorni dallo scorso turno, che è valso un’ulteriore lode alla rivelazione Carpi, la capolista s’affaccia alle pendici di un Etna quanto mai ribollente: il Catania del ritrovato Pellegrino, che ha racimolato 2 punti nelle ultime 5 uscite, vive una crisi allarmante ed è uscito con le ossa rotte dall’ennesima trasferta (ko a Cittadella e le espulsioni di Rinaudo, Chrapek, Spolli e Leto). Emergenza quindi contro la squadra di Castori, in fuga al vertice e forte di una striscia lunga 12 gare utili. Alle spalle degli emiliani, avanti 9 lunghezze dal secondo posto, premono 6 rivali raggruppate in un punto a partire dal Frosinone che, sorpreso a Crotone, affronta il Vicenza di Marino senza gli squalificati Gucher, Dionisi e Masucci. Il Bologna cerca conferme a Lanciano, club abbonato ai pareggi (12 in stagione, nessuno come gli abruzzesi) ma imbattuto da 6 turni.
Lo Spezia alzerà il sipario sulla 21.a giornata alle 12.30 a Bari, a caccia di punti sicurezza, mentre il Livorno chiuderà il turno alle 18.00 all’Ardenza contro il Pescara: attenzione agli uomini di Baroni, mina vagante di metà classifica e reduce da 5 prestazioni confortanti. Un fine anno negativo invece per l’Avellino, opposto al Brescia dopo il poker incassato dal Trapani, viceversa chiamato alla trasferta di Vercelli che al Piola ha costruito la sua fortuna (20 punti sui 27 totali). Il Modena insegue il definitivo salto playoff nella gara interna con il Latina, mai trionfante lontano dal Francioni. Prosegue il digiuno da tre punti del Perugia, senza gioie da 7 match in attesa del Cittadella che ha ritrovato una vittoria latitante da più di 3 mesi. Due le gare che possono dare informazioni in chiave salvezza: il Crotone, o se preferite l’ammazza grandi (5 vittorie, tutte con squadre di vertice) cerca l’aggancio all’Entella imbattuto da 6 turni, mentre il fanalino Varese punta sul fattore Ossola contro una Ternana dalle infinite risorse caratteriali.

Fonte: SkySport

Commenti