Juventus, vacanze finite. Marchisio: “Ko in Supercoppa brucia, siamo pronti a vincere ancora”

TORINO – Vacanze finite. Mercoledì la Juve tornerà a lavorare a Vinovo. Si fa subito sul serio: doppia seduta di allenamento con vista sul veglione. A richiamare tutti al dovere ci pensa Claudio Marchisio, il capitan futuro dei bianconeri: “Domani si torna ad allenarsi – scrive il centrocampista sulla sua pagina Facebook -, nell’ultimo giorno di un 2014 che ricorderemo sicuramente per i grandissimi traguardi e record raggiunti. Anno nuovo solita Juve vincente, almeno lo sperano tifosi e giocatori: “Abbiamo chiuso con una sconfitta (in Supercoppa; ndr) che ci ha lasciato l’amaro in bocca, ma che sicuramente ci ha caricato di energia e di voglia di continuare a lottare, stupire e rivincere ancora!”.

I primi “nuovi acquisti” arriveranno dall’infermeria. Allegri dovrebbe infatti ritrovare Caceres, assente da quasi tre mesi (5 ottobre, Juve-Roma 3-2). Per ridurre al minimo il rischio di una nuova ricaduta, il difensore uruguaiano, l’unico bianconero presente al faraonico matrimonio sudamericano di Vidal, si sottoporrà a un controllo alla coscia sinistra vittima a fine settembre di una modesta elongazione e a inizio ottobre di una lesione muscolare che ha dilatato i tempi di recupero. Sembra finalmente vicino al rientro anche il lungodegente Marrone, ancora a secco di minuti in questa stagione. Per rivedere Barzagli e Romulo bisognerà invece attendere febbraio, mentre il recupero di Asamoah non avverrà prima di marzo. Oltre al rientro degli infortunati, il tecnico aspetta un ulteriore salto di qualità da Morata e delle risposte convincenti proprio da Vidal. Il cileno, sin qui apparso la brutta copia del fenomeno ammirato negli anni scorsi, ha recentemente promesso di voler “cominciare alla grande il 2015”.

Bene così, perché la Juve ha bisogno di tutti i suoi soldati per contunuare la battaglia a distanza con la Roma, prima dello scontro frontale del 2 marzo all’Olimpico. Al tempo. Dietro l’angolo c’è la ripresa del campionato. Il 6 gennaio (ore 21), in uno Stadium già tutto esaurito, i bianconeri ospiteranno i loro cari nemici dell’Inter. Intanto c’è un altro derby d’Italia già cominciato sul mercato, a un anno esatto di distanza dallo scambio saltato tra Vucinic e Guarin proprio sulla A4 Torino-Milano. Oltre a corteggiare gli ex nerazzurri Sneijder (Galatasaray) e Rolando (per il difensore centrale si attende il via libera del Porto al prestito oneroso con diritto di riscatto intorno ai 5 milioni), Marotta contende infatti ad Ausilio il trequartista svizzero Shaqiri, separato in casa Bayern Monaco. I bianconeri sono partiti prima, ma i nerazzurri sembrano in rimonta. La formula proposta dai due club è la stessa: prestito con obbligo di riscatto a 15 milioni rateizzabili. E intanto, in tema di mercato, però quello estivo, c’è anche l’argentino Icardi, l’ultima idea partorita dalla Signora in caso di flop di Morata.

serie A

juventus
Protagonisti:
claudio marchisio
Fonte: Repubblica

Commenti