Carpi-Livorno, posticipo di lusso. Bologna: ostacolo Perugia

Duello a centrocampo tra Pasciuti e Luci, protagonisti al Cabassi nella sfida tra Carpi e Livorno (Foto Getty)

Giro di boa per la Serie B, che torna in campo nella 22.a giornata: il Frosinone rischia a Brescia, lo Spezia attende il Varese. Pro Vercelli-Avellino è sfida playoff. Due i match clou: domenica alle 18.00 tocca alla capolista, lunedì sera agli emiliani

Ci eravamo lasciati con una certezza e tanti punti interrogativi. La sicurezza, manco a dirlo, è la capolista Carpi che veleggia al comando della Serie B. Sui dubbi c’è solo l’imbarazzo della scelta: in rigoroso ordine di classifica diventa un rompicapo individuare l’anti-regina del campionato e le serie candidate alla promozione, senza contare i vari tasselli playoff. La forbice ridotta di punti, inoltre, rischia di stravolgere le gerarchie e rimettere in carreggiata nobili deluse come Modena, Bari e Catania. Inutile pronunciarsi sulla corsa salvezza e ricordiamoci della variabile calciomercato, un toccasana per le squadre a rilento. Procediamo quindi con ordine e diamo spazio alla 22.a giornata, la prima del girone di ritorno. Due le gare da non perdere, entrambe posticipi, le portate più gustose del giro di boa: domenica alle 18.00 spazio al Carpi, che al Cabassi insegue il 14° risultato utile contro il Livorno. Privo dello squalificato Gagliolo e senza il discusso Concas, Castori sfida gli amaranto del nuovo tecnico Gelain chiamato a invertire la rotta (solo 1 vittoria nelle ultime 7 uscite). Lunedì alle 20.30, invece, Bologna-Perugia calerà il sipario sul turno: reduci da 2 trionfi in altrettanti scontri diretti, i rossoblu cercano il tris al Dall’Ara contro gli umbri tornati al successo dopo 7 partite a digiuno.
Complici gli impegni delle rivali, il Frosinone può trarne vantaggio nella delicata trasferta di Brescia analogamente allo Spezia, squadra attesa al salto di qualità dinanzi al pericolante Varese. Pro Vercelli-Avellino è braccio di ferro tra Marchi e Castaldo, rispettivamente a quota 11 e 12 gol, ma soprattutto è sfida playoff: piemontesi solidi al Piola (23 punti conquistati sui 30 totali), mentre i Lupi non vincono in trasferta da inizio novembre. Anche il Trapani fa leva sul fortino di Erice (10 match immacolati) ma rischia contro il Pescara, galvanizzato da 6 turni positivi seppure orfano di Maniero. Modena e Vicenza, appaiate a quota 27, sono attese dalla trasferte di Cittadella e Latina, ultime della classe ma subito protagoniste nella finestra di mercato. Non mancano le sfide in chiave salvezza: il Crotone cerca il colpo al Liberati di Terni, la pragmatica Entella (6 pareggi nelle ultime 7) sogna il bottino pieno sul campo del Bari. Un capitolo a parte lo merita il Catania, che cerca la quiete dopo la tempesta: Marcolin e Delli Carri sono i volti nuovi dell’organico etneo, rivoluzionato anche in chiave mercato dopo il pessimo bottino recente (4 ko in un mese, senza vittorie dal 23 novembre). Il crocevia è un Lanciano in piena corsa playoff, avversaria nociva dopo il beffardo 3-3 nel match d’andata.

Fonte: SkySport

Commenti