Lazio, si tratta per Bergessio. L’alternativa è Matri

ROMA – Che il ballo abbia inizio. Destro al Milan apre ufficialmente il consueto “valzer delle punte” di fine mercato. Si è innescato l’effetto domino, che la Lazio seguirà con molta attenzione alla ricerca dell’occasione giusta per sostituire l’infortunato Filip Djordjevic.

BERGESSIO RESTA IN STANDBY – Al momento la priorità della Lazio resta Bergessio. Nella notte è andato in scena un lungo incontro tra Tare e il suo procuratore: l’attaccante argentino chiede di percepire in biancoceleste la stessa cifra che avrebbe preso in blucerchiato (circa 700mila euro da qui fino al termine del campionato) con possibilità di rinegoziare il tutto a fine stagione. Il club biancoceleste sperava invece che pur di trasferirsi alla Lazio e non recitare un ruolo da comprimario alla Samp, lo stesso Bergessio – che non ha mai rifiutato il trasferimento e che invece sarebbe ben felice di approdare nella Capitale – accettasse di rinunciare a 100-200mila euro per i prossimi quattro mesi. Le parti ieri si sono avvicinate sensibilmente, la sensazione è che se il club di Lotito volesse potrebbe chiudere da un momento all’altro, anche perché con la Samp c’è un’intesa di massima per un prestito oneroso con diritto di riscatto fissato a 3 milioni. Ma la Lazio ha deciso di attendere e lasciare tutto in standby, in modo da valutare eventualmente altre possibilità.

L’ALTERNATIVA È MATRI – Una, molto difficile, è rappresentata da Pazzini. A Formello piace, ma sono tanti gli ostacoli da superare: il suo ingaggio (2,2 milioni), lo status di giocatore in scadenza che implicherebbe il dover investire su di lui anche in ottica futura, la concorrenza della Juventus e gli attuali rapporti tra Galliani e Lotito dopo l’acceso “scambio di opinioni” nel post Lazio-Milan. In più, nonostante l’arrivo di Destro, gli spazi in rossonero per l’ex attaccante della Sampdoria potrebbero comunque aumentare vista la rivoluzione tattica che si preannuncia. Sempre di proprietà del Milan (ma in prestito al Genoa) è Alessandro Matri, altro giocatore entrato nelle ultime ore nel ventaglio delle ipotesi di mercato della Lazio nonostante sia al momento infortunato (dovrebbe tornare a disposizione a fine febbraio). Il suo profilo piace ancor di più di quello di Pazzini e potrebbe liberarsi se Borriello accettasse di tornare a Genova. Anche in questo caso il principale avversario sarebbe la Juve di Allegri, suo grande estimatore da sempre. Seguite pure alcune piste straniere, meno percorribili visti i tempi necessari per i trasferimenti da paesi stranieri. La Lazio al momento è concentrata sull’Italia e sul “valzer delle punte”. Destro al Milan ha aperto ufficialmente le danze.

ss lazio

serie A
Protagonisti:
Fonte: Repubblica

Commenti