Rosario Pastore: “Mazzoleni per il Napoli, Tagliavento per la Roma, speriamo bene…”

pastore-ROSARIO PASTORE, giornalista ed autore del best seller ”30 anni con il cuore in mano. Da Maradona ad Higuain”, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i temi proposti sul web da NapoliMagazine.com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, su Radio Punto Zero, condotto da Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo. Ecco quanto ha affermato: “Ho visto un Napoli bellissimo contro l’Inter, mentre i grandi intenditori della Rai hanno insistito sul palo colpito da Icardi, dimenticando le 5 occasioni da gol del Napoli che avrebbe potuto seppellire i nerazzurri dopo soli 45 minuti. Forse volevano tirare su Mancini che, nonostante il mercato ricco, non riesce ancora a cavare il ragno dal buco. A proposito del portiere, invece, sarà una mia fissa, ma vedo la difesa azzurra più tranquilla quando c’è Andujar in porta, forse perché si fidano di più rispetto a Rafael. Contro l’Udinese arbitrerà Mazzoleni, che tutti ricordiamo per quell’infausto 12 agosto di 3 anni fa. Nicchi, che è un grande estimatore di Mazzoleni, ha ritenuto doverlo mandare a Napoli ad arbitrare una partita delicata perché i friulani, ultimamente, si sono molto lamentati degli arbitraggi. Ancora, sapete chi arbitrerà Cagliari-Roma? Tagliavento, e finisco qui. Nell’arco di un campionato, chi prima e chi dopo, accusa un periodo di flessione. All’appello manca ancora la Juventus, mentre il periodo no della Roma comincia a diventare un po’ lunghino, con il Napoli che, al contrario, ha trovato, al momento giusto, quadratura tattica, condizione psicofisica e, quindi, continuità di risultati. Per questi motivi il Napoli è obbligato a credere nel secondo posto. I problemi dell’attuale classe arbitrale italiana, una volta considerata la migliore del mondo, è che non ci sono ricambi all’altezza. Spero che quanto prima venga autorizzato l’uso della tecnologia in aiuto degli arbitri”.

 

Commenti

Questo articolo è stato letto 626 volte

avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!