Napoli, Benitez non vuole fermarsi: ”Terzo posto non è sicuro”

NAPOLI – Vivere alla giornata. Rafa Benitez non abbandona la filosofia dell’ultimo periodo. Dopo quattro vittorie consecutive in campionato, il condottiero del Napoli non si accontenta. Ora nel mirino c’è il Palermo. “Sarà una sfida difficile. I rosanero si esaltano soprattutto in casa. Giochiamo con intensità e concentrazione. Non voglio cali”.

L’obiettivo è restare in scia del secondo posto. “Noi guardiamo sempre alla Roma come traguardo, ma non commettiamo l’errore di considerare blindata la terza piazza. Non sono d’accordo. Servono ancora tanti risultati positivi”. L’asticella della tensione agonistica, dunque, resta alta. Il bilancio, comunque, è positivo. “Sento mia questa squadra. Quando i miglioramenti sono evidenti, un allenatore è sempre soddisfatto. Ovviamente non mi accontento. Sono convinto che possiamo crescere ancora e mi riferisco soprattutto alla fase passiva. E’ l’aspetto su cui sto ancora lavorando. Quindi andiamo avanti così”.

Senza fare tabelle. Benitez evita qualsiasi accostamento con il suo record di vittorie consecutive (10) realizzate al Liverpool. “Non ne parliamo. Dobbiamo solo concentrarci sul Palermo che ha due grandi attaccanti e può metterci in difficoltà”. Inutile stuzzicarlo sulla formazione, Benitez è contento della grande competizione interna. “Non userei neanche la parola turnover. Facciamo la giusta rotazione e posso ritenermi soddisfatto. Ho tante scelte soprattutto nel reparto offensivo. Uno come Gabbiadini può fare il trequartista o la prima punta. Sono contento di avere questi problemi”. L’unica certezza riguarda Rafael. “Il portiere è un ruolo particolare: ha bisogno di fiducia, non si può cambiare spesso e noi abbiamo deciso così. Ovviamente conosco il livello di Andujar e quanto può dare”. Il brasiliano, dunque, sarà confermato nonostante l’errore commesso contro l’Udinese. L’impressione è che possano giocare i migliori con i rientri di Koulibaly, Strinic, David Lopez e Callejon, favorito su Gabbiadini. Serve il miglior Napoli per espugnare il Barbera. Benitez non vuol fermarsi sul più bello.
  ssc napoli

serie A
Protagonisti:
rafael benitez
Fonte: Repubblica

Commenti