Palermo, Zamparini bacchetta Iachini: “Squadra ok ma prendiamo troppi gol”

PALERMO – La sconfitta dell’Olimpico contro la Lazio brucia ancora a Maurizio Zamparini, che vuole maggiore attenzione dal suo Palermo in fase difensiva. Arrivato nel capoluogo siciliano, il presidente del club rosanero ha parlato di presente e futuro: “Questa mattina ho incontrato lo staff amministrativo in sede, ho fatto vedere il mio bilancio di fine anno e dell’anno prossimo che sarà molto buono per portare il Palermo all’autosufficienza, senza bisogno di plusvalenze in futuro come avremo quest’anno con la partenza di Dybala. Sono tranquillissimo – ha proseguito – , abbiamo già una buona squadra, arriveranno 4-5 elementi per supportare quelli che usciranno, rientreranno con molto piacere Goldaniga e Struna, due ragazzi che ho seguito molto e diventeranno titolari nel Palermo del futuro”. Il numero uno del club siciliano si è poi soffermato sulla sconfitta incassata contro la Lazio, al termine della quale non ha avuto parole troppo tenere per Iachini: “La rabbia la smaltisco la stessa sera della partita, durante la notte. Mi sfogo quando vedo che non mi ascoltano e poi i fatti mi danno ragione. Io non chiedo la difesa a quattro – continua Zamparini -, ma di giocare in base agli uomini a disposizione. Iachini sa benissimo ch in questo momento non abbiamo elementi abbastanza veloci per la difesa a tre e in più non siamo in serie B, quando eravamo come la Juve che gioca sempre all’attacco. Pretendo il buonsenso di non prendere 1,75 gol a partita, se i tifosi poi sono contenti va bene così”.

“VALUTEREMO COSA E’ MEGLIO PER DYBALA E PER IL CLUB”– Zamparini, però, non disconosce i meriti di Iachini: “Sa far crescere i giocatori e ha trasformato questa squadra in un team di serie A. I meriti ci sono, ma anche i difetti e bisogna migliorarli. Segniamo tanti gol, ma dobbiamo anche pensare a non prenderne”. Il presidente rosanero torna, poi, a parlare del futuro di Dybala: “Mi hanno telefonato i maggiori club d’Europa, dagli inglesi al Psg. Il ragazzo è bravo e troveremo l’accordo col procuratore, con la famiglia, per fare gli interessi loro e quelli del Palermo che lo ha comprato, ci ha creduto e lo ha fatto crescere. Il rinnovo di Morganella? Sono affezionato particolarmente a lui, l’ho preso da ragazzo, lo abbiamo mandato in prestito, è tornato e sta facendo bene. E’ un bravissimo ragazzo, speriamo di chiudere tra oggi e domani”. Infine Zamparini elogia l’Empoli, prossimo avversario al Barbera: “E’ la più bella realtà del nostro campionato perché avere una squadra che ha 10 milioni di monte stipendi giocatori e vederla giocare così è un piacere. E’ l’esempio che dovremnmo prendere tutti. Io penso di avere un allenhatore come loro per cui dobbiamo anche noi percorrere quella strada. La partita di domenica sarà più difficile di quella con la Lazio”.

serie A

Palermo calcio
Protagonisti:
maurizio zamparini
Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 196 volte