La Roma non sa più vincere. Il Parma riparte da uno 0-0

I giocatori del Parma tornano a calpestare un terreno di gioco, non accadeva dal 15 febbraio scorso (foto Getty)

Ottavo pareggio nelle ultime nove partite di campionato per i giallorossi di Rudi Garcia che non vanno oltre lo 0-0 a Verona contro il Chievo. I gialloblù pareggiano con l’Atalanta. Torna a vincere l’Udinese (3-2 al Torino), 1-1 tra Empoli e Genoa

Guarda la cronaca delle partite

LE PAGELLE

Nel giorno del ritorno del Parma al calcio giocato (0-0 contro l’Atalanta), anche la Roma pareggia ancora. Questa volta a Verona, contro il Chievo. L’ennesimo stop per Rudi Garcia (l’ottavo delle ultime nove partite di campionato) regala alla Juventus di Allegri la possibilità di portarsi, in caso di vittoria sul Sassuolo lunedì, sul +11. Ferma la sua lunga striscia di risultati positivi il Torino di Ventura (a Udine la squadra di Stramaccioni vince 3-2). Al Genoa non basta il terzo gol di Niang ad Empoli: la partita al Castellani finisce 1-1.

Chievo Verona- Roma 0-0.
Dopo il pareggio contro la Juventus, i giallorossi non vanno oltre lo 0-0 a Verona. Tanti gli errori della squadra di Garcia sia in fase di impostazione, sia in difesa. Dopo un primo tempo in difficoltà, e due occasioni fallite da Iturbe e Gervinho, la Roma, pur in crescita nella parte centrale del secondo tempo, non è riuscita a segnare. Nel primo tempo, tutti sconvolti per l’infortunio al 19enne del Chievo Verona, Federico Mattiello, al 17’ del primo tempo, dopo uno scontro di gioco con Nainggolan. Il giocatore, di proprietà della Juventus, è stato subito accompagnato all’ospedale Sacro Cuore di Negrar con un sospetto di frattura a tibia e perone.

Parma-Atalanta 0-0. Dopo due gare di stop a causa dei noti problemi societari, la squadra emiliana pareggia senza reti contro un’Atalanta reduce da quattro sconfitte consecutive. Partita non esaltante davanti a pochi spettatori. Espulso nella ripresa, alla sua prima partita sulla panchina dei bergamaschi Edy Reja. Abbastanza critici i tifosi del Parma che hanno esposto a inizio gara striscioni contro il presidente Manenti, la Figc e la Lega. Applauditissimo il capitano Alessandro Lucarelli.

Empoli-Genoa 1-1. Il terzo gol in campionato (su sei presenze) di M’Baye Niang non basta al Genoa di Gasperini per tornare dal Castellani di Empoli con tre punti. Il pareggio nella ripresa di Barba, sugli sviluppi di un corner tagliatissimo battuto da Valdifiori, allunga la striscia di risultati positivi per la squadra di Sarri, che non perde ora da sei gare (2 vittorie e 4 pareggi). L’Empoli avrebbe potuto anche vincere: Perin ha salvato il risultato con un intervento prodigioso su una grandissima botta di Maccarone. I rossoblù non riescono a tenere il passo del trenino di squadre che lottano per il terzo posto e la qualificazione in Champions League.

Udinese-Torino 3-2. Il Toro di Ventura si ferma dopo 12 risultati utili consecutivi. La squadra di Stramaccioni torna a vincere dopo tre sconfitte consecutive. Al 15’ Quagliarella raccoglie di testa un gran cross di Farnerud, segna ma non esulta. Il vantaggio granata dura pochi minuti perché due minuti dopo arriva il pareggio di Di Natale. Al 25’ i bianconeri passano in vantaggio: sugli sviluppi di un corner battuto ancora da Di Natale, Molinaro insacca nella sua porta. La partita è vibrante, Quagliarella colpisce un palo con un gran tiro al volo al 40’ fallendo un’ottima possibilità per pareggiare. A inizio ripresa, però, l’Udinese va in vantaggio con un gol di Wague: colpo di testa sugli sviluppi di un altro calcio d’angolo. Il Toro accorcia le distanze al 69’ con un gran tiro di Benassi deviato da Piris.

Fonte: SkySport

Commenti