Pasqual: “La Dinamo Kiev? Sono loro a doverci temere visto che abbiamo sconfitto Tottenham e Roma”

pasqualUna città che sorride. Agli allenamenti, in campo, con i tifosi che aspettano fino a tarda notte per festeggiare insieme. E’ un risveglio dolce per Firenze, dopo la vittoria di ieri sera contro la Roma: “Dopo un risultato così – ammette Pasqual  – a Roma e all’Olimpico siamo molto felici di aver trovato tutte quelle persone e questa è una bella giornata anche per loro”.

E ora la Dinamo Kiev…
Sono loro che devono essere più preoccupati dato che noi abbiamo eliminato il Tottenham e la Roma”.

Anche perché un trofeo manca in bacheca
Mancano, ma questa squadra deve continuare a pensare partita per partita, perché in questo modo riusciamo a non cadere o a riprenderci subito. Abbiamo perso due volte in tre mesi” .

E il rinnovo?
Mancano poche partite al rinnovo automatico, ne mancano tre. Partite ne abbiamo ancora molte, spero di farcela. Con la società stiamo parlando comunque…”.

Infine, un pensiero sulla Nazionale
Sarebbe importante, perché non gioco spesso nella Fiorentina e perché sarebbe un segnale di continuità da Conte”.

fonte – gianlucadimarzio.com

Commenti

Questo articolo è stato letto 361 volte

avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!