Pallanuoto – Impresa Rari Nantes: pareggia 10-10 col Cus Unime

Una Races Rari Nantes indomita e pimpante porta a casa un pareggio prezioso dalla seconda gara di campionato giocata a Messina. Gli uomini di Marsili raggiungono la quotata Cus Unime sul 10-10 a 13 secondi dal termine grazie all’ennesima prodezza dell’eroe di giornata, Marlino, autore addirittura di sei gol. Un punto che fa morale ed anche classifica per il sette napoletano, dopo la mazzata della sconfitta incassata il giorno precedente contro l’Ossidiana.

Anche nel match con la Cus Unime, formazione al terzo posto in classifica ed in lotta per i playoff, la Races parte col freno a mano tirato. I siciliani chiudono il primo tempo in vantaggio di due gol (3-1) e si mantengono saldamente al comando anche al termine del secondo (5-3). Nel terzo, poi, Trocciola (a segno in quattro circostanze) fa lievitare ancora il gap in favore dei padroni di casa, che in apertura di quarto periodo si portano anche a +4 (10-6). Finita? No, perchè negli ultimi minuti di gioco si vede in vasca la vera Rari Nantes. La difesa diventa finalmente ermetica, in attacco invece ci pensa soprattutto Marlino, mancino scatenato e immarcabile. La clamorosa rimonta diventa realtà nel finale ed il punto conquistato con le unghie contro i forti peloritani di Sergio Naccari può esser festeggiato come una vittoria da tutto il gruppo biancoceleste.

Me l’aspettavo una reazione del genere, ci abbiamo messo l’orgoglio, il cuore, tutto quello che avevamo”, sottolinea a fine gara il tecnico partenopeo Elios Marsili. “Il fatto di aver giocato subito dopo il ko con l’Ossidiana ci ha aiutato, se fossimo scesi in acqua dopo Pasqua probabilmente avremmo perso. Nonostante le difficoltà, anche di formazione, ci abbiamo creduto fino all’ultimo. Ho rivisto finalmente la ‘solita pazza Rari’, quella che non molla mai, che ci crede sempre, che lotta con le unghie anche quando sembra finita. Abbiamo dimostrato a tutti, in primis a noi stessi, che possiamo far risultato anche contro le grandi del girone. Cesport e Acicastello sono avvisate: non c’è nulla di scontato”.

La Races Rari Nantes Napoli, che ha anticipato il match della quarta giornata di ritorno, tornerà a questo punto in vasca sabato 18 aprile alla Scandone contro la Zurich Barbato Cesport per la quattordicesima giornata del campionato di serie B, girone 4.

Cus Unime Messina-Races Rari Nantes Napoli 10-10

Cus Unime: La Tona, Sollima 1, A. Naccari 1, De Francesco 1, Arcovito, Trocciola 4, Sablone, Rappazzo, Lanfranchi 1, F. Naccari, Manna 1, Antonuccio, Frisone 1. All. S. Naccari

Rari Nantes: Rotondo, G. Perna, Acunzo, Rivellino, R. Perna 2, Ciniglio, Marlino 6, Severino 1, Printsios, Busiello, Mollo, Talamo 1. All. Marsili

Arbitro: Lombardo

Note: parziali 3-1; 2-2; 4-3; 1-4.

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!