Lazio stretta tra Coppa Italia e derby: chiesto spostamento, ma è rebus

ROMA – La Juventus in finale di Champions League è un’ottima notizia per il calcio italiano in generale, un po’ meno per la Lazio in particolare. Che già alle prese con l’emergenza totale per gli infortuni, adesso dovrà giocarsi tutto (o quasi) nel giro di 4 giorni e con la rosa ridotta all’osso. Con la conquista della finale a Berlino del 6 giugno da parte dei bianconeri, l’altra finale, quella di Coppa Italia con i biancocelesti inizialmente in programma domenica 7 giugno, è stata anticipata a mercoledì 20 maggio, esattamente quattro giorni prima del derby Lazio-Roma: per Pioli, Coppa Italia e “spareggio Champions” a breve distanza l’uno dall’altro.

TENTATIVO SPOSTAMENTO DERBY: TRE DATE POSSIBILI – Ecco perché nelle ore successive alla qualificazione dei bianconeri alla finale di Champions contro il Barcellona, sono iniziate a circolare delle voci riguardo una possibile richiesta di spostamento del derby, attualmente in programma domenica 24 maggio alle 15, da parte della Lazio. Al momento tre le possibili alternative: farlo slittare dalle 15 alle 18 o alle 20.45 del 24 maggio; spostarlo al giorno successivo alle 18; posticiparlo a martedì. Quest’ultima ipotesi è ovviamente la preferita del presidente Lotito, ma non sarà semplice. La data del 20 maggio come alternativa al 7 giugno nel caso in cui la Juventus fosse arrivata in finale di Champions era già nota al club biancoceleste, che fino a oggi non aveva mosso alcun passo in tal senso. Il club si riunirà in serata per valutare la situazione e nel caso in cui venisse scelto di inoltrare una richiesta in via ufficiale (molto probabile), sarebbero molte le variabili da tenere in considerazione.

SERVE APPROVAZIONE DI TUTTI I CLUB DI SERIE A – In primo luogo la decisione la deve prendere la Lega Calcio e sarà necessaria non solo l’approvazione della Roma (che non sembra intenzionata ad andare oltre il 24 maggio), ma anche quella di tutti gli altri club di Serie A, Napoli compreso: per questo motivo è importante vedere anche se stasera la squadra riuscirà a centrare la finale di Europa League. L’unica possibilità per aggirare questi permessi è che sia il Prefetto di Roma a ordinare lo spostamento, poiché in quel caso le decisioni della Lega avrebbero un ruolo secondario. Per far sì che si muova il Prefetto, però, occorre che ci siano motivi di ordine pubblico e chiaramente al momento resta preferibile che un evento come il derby, capace di spostare oltre 60mila persone, vada in scena in un giorno festivo piuttosto che un in uno lavorativo. Un bell’intreccio, insomma. Proprio una di quelle imprese impossibili che piacciono tanto al presidente Lotito.

ss lazio

serie A
Protagonisti:
Fonte: Repubblica

Commenti