PLAYOFF, OBIETTIVO SERIE B: COMINCIA LA CACCIA GROSSA

Oggi il via con Benevento-Como. Domani Matera-Pavia, Bassano-Juve Stabia e Ascoli-Reggina le quattro partite “secche” del primo turno eliminatorio. Tra una settimana via ai playout. C’è anche la Supercoppa con Novara-Salernitana

Comincia la caccia grossa alla Serie B attraverso i Playoff di Lega Pro: otto squadre in campo tra oggi e domani per i quarti di finale, primo turno ad eliminazione diretta. Queste le ultime sulle protagoniste del weekend da #MattiDaLegaPro.

Benevento-Como

, oggi ore 16 – Tutto inizierà dallo stadio “Ciro Vigorito” di Benevento. I giallorossi si sono spostati in questi giorni a Roma per la preparazione. Partita dal fascino indiscusso tra squadre che arrivano all’appuntamento con un approccio mentale forse diverso. I campani, per molto tempo in testa al Girone C prima del sorpasso della Salernitana, da un certo punto di vista potrebbero sentirsi obbligati, più dei lombardi, a fare risultato. Questo non vuol dire che il Como non abbia le giuste motivazioni: stimoli e voglia di riscatto arrivano dalla finale di Tim Cup persa contro il Cosenza. L’ultimo precedente risale al 2012: finì 1-0 per il Benevento. 
Matera-Pavia, domenica ore 17 –  Se c’è una sorpresa in questa stagione di Lega Pro, questa è di sicuro il Matera. E tale resterà, a prescindere dall’esito della post season. In quattro stagioni il club lucano è oscillato dall’esclusione dai campionati professionistici al sogno della B (unico precedente nella stagione 1979-’80). Questi playoff rappresentano un risultato storico che fa seguito alla promozione dello scorso anno dalla D, quando con in panchina c’era Vincenzo Cosco, l’allenatore molisano spentosi pochi giorni fa a soli 51 anni dopo aver lottato contro un tumore. In attacco occhio al senegalese Abou Diop, talento e gran fisico, in prestito dal Torino e con presenze in B, utilizzato quasi sempre a gara in corsa e sempre decisivo: 5 gol in 556 minuti giocati. Il Matera ha chiuso al terzo posto nel raggruppamento C, così come il Pavia di Vavassori in quello A. “In settimana abbiamo studiato il Matera – ha detto il difensore azzurro Biasi (da paviacalcio.com)- è una squadra offensiva, che gioca bene e con un ottimo allenatore. In più, arriveranno carichi e avranno dalla loro un ambiente caldo e tanto entusiasmo. Noi li rispettiamo, ma non abbiamo paura”.
Bassano Virtus-Juve Stabia, domenica ore 15 – “Sarà sicuramente una partita aperta, essendo una gara ad eliminazione diretta, entrambe le squadre si giocheranno il tutto per tutto. Loro sono molto strutturati fisicamente, soprattutto in retroguardia, per questo dovremmo essere bravi a sfruttare la nostra rapidità sugli esterni, pressando molto per poi cercare delle ripartenze. Dovremmo prestare particolare attenzione a Di Carmine, che è molto bravo a proteggere palla per far salire i propri compagni, conquistando anche molte punizioni a favore. Jidayi è un gigante in mezzo al campo, ma a dispetto della stazza è un bravissimo ragazzo”, sono le parole di Guido Davì, centrocampista del Bassano ed ex Juve Stabia. Queste, invece, le sensazioni del presidente della Juve Stabia, Franco Manniello: “Con il Bassano ci giochiamo l’intera stagione; la presenza della nostra gente a Bassano è fondamentale e anche i giocatori ci tengono tantissimo. Il loro entusiasmo può segnare questo spareggio. Per noi ritornare in B sarebbe essenziale, ma affrontiamo una squadra come il Bassano che ha conquistato gli stessi punti, 74, di una fuoriserie come il Novara e quattro lunghezze più di noi. Per questo non basterà essere al cento per cento, ma occorrerà andare oltre, servirà la partita perfetta”. (da ilgiornaledivicenza.it)
Ascoli-Reggiana, domenica ore 16 – E’ l’unica partita dei playoff in cui si affronteranno squadre dello stesso girone, quello B. Hanno chiuso la stagione regolare con sei punti di distacco in classifica, 71 i marchigiani, 65 gli emiliani. I precedenti di questa stagione sono a favore dell’Ascoli allenato da Petrone, che ha vinto 2-0 a Reggio Emilia e poi chiuso sull’1-1 la sfida in casa propria, al Del Duca, teatro anche del primo round degli spareggi promozione.
Gli arbitri – Benevento-Como sarà diretta da Martinelli di Roma 2; Bassano-Juve Stabia da Serra di Torino; Ascoli – Reggiana da Morreale di Roma 1; Matera-Pavia da Rapuano di Rimini.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 271 volte

PLAYOFF, OBIETTIVO SERIE B: COMINCIA LA CACCIA GROSSA

Oggi il via con Benevento-Como. Domani Matera-Pavia, Bassano-Juve Stabia e Ascoli-Reggina le quattro partite “secche” del primo turno eliminatorio. Tra una settimana via ai playout. C’è anche la Supercoppa con Novara-Salernitana

Comincia la caccia grossa alla Serie B attraverso i Playoff di Lega Pro: otto squadre in campo tra oggi e domani per i quarti di finale, primo turno ad eliminazione diretta. Queste le ultime sulle protagoniste del weekend da #MattiDaLegaPro.

Benevento-Como

, oggi ore 16 – Tutto inizierà dallo stadio “Ciro Vigorito” di Benevento. I giallorossi si sono spostati in questi giorni a Roma per la preparazione. Partita dal fascino indiscusso tra squadre che arrivano all’appuntamento con un approccio mentale forse diverso. I campani, per molto tempo in testa al Girone C prima del sorpasso della Salernitana, da un certo punto di vista potrebbero sentirsi obbligati, più dei lombardi, a fare risultato. Questo non vuol dire che il Como non abbia le giuste motivazioni: stimoli e voglia di riscatto arrivano dalla finale di Tim Cup persa contro il Cosenza. L’ultimo precedente risale al 2012: finì 1-0 per il Benevento. 
Matera-Pavia, domenica ore 17 –  Se c’è una sorpresa in questa stagione di Lega Pro, questa è di sicuro il Matera. E tale resterà, a prescindere dall’esito della post season. In quattro stagioni il club lucano è oscillato dall’esclusione dai campionati professionistici al sogno della B (unico precedente nella stagione 1979-’80). Questi playoff rappresentano un risultato storico che fa seguito alla promozione dello scorso anno dalla D, quando con in panchina c’era Vincenzo Cosco, l’allenatore molisano spentosi pochi giorni fa a soli 51 anni dopo aver lottato contro un tumore. In attacco occhio al senegalese Abou Diop, talento e gran fisico, in prestito dal Torino e con presenze in B, utilizzato quasi sempre a gara in corsa e sempre decisivo: 5 gol in 556 minuti giocati. Il Matera ha chiuso al terzo posto nel raggruppamento C, così come il Pavia di Vavassori in quello A. “In settimana abbiamo studiato il Matera – ha detto il difensore azzurro Biasi (da paviacalcio.com)- è una squadra offensiva, che gioca bene e con un ottimo allenatore. In più, arriveranno carichi e avranno dalla loro un ambiente caldo e tanto entusiasmo. Noi li rispettiamo, ma non abbiamo paura”.
Bassano Virtus-Juve Stabia, domenica ore 15 – “Sarà sicuramente una partita aperta, essendo una gara ad eliminazione diretta, entrambe le squadre si giocheranno il tutto per tutto. Loro sono molto strutturati fisicamente, soprattutto in retroguardia, per questo dovremmo essere bravi a sfruttare la nostra rapidità sugli esterni, pressando molto per poi cercare delle ripartenze. Dovremmo prestare particolare attenzione a Di Carmine, che è molto bravo a proteggere palla per far salire i propri compagni, conquistando anche molte punizioni a favore. Jidayi è un gigante in mezzo al campo, ma a dispetto della stazza è un bravissimo ragazzo”, sono le parole di Guido Davì, centrocampista del Bassano ed ex Juve Stabia. Queste, invece, le sensazioni del presidente della Juve Stabia, Franco Manniello: “Con il Bassano ci giochiamo l’intera stagione; la presenza della nostra gente a Bassano è fondamentale e anche i giocatori ci tengono tantissimo. Il loro entusiasmo può segnare questo spareggio. Per noi ritornare in B sarebbe essenziale, ma affrontiamo una squadra come il Bassano che ha conquistato gli stessi punti, 74, di una fuoriserie come il Novara e quattro lunghezze più di noi. Per questo non basterà essere al cento per cento, ma occorrerà andare oltre, servirà la partita perfetta”. (da ilgiornaledivicenza.it)
Ascoli-Reggiana, domenica ore 16 – E’ l’unica partita dei playoff in cui si affronteranno squadre dello stesso girone, quello B. Hanno chiuso la stagione regolare con sei punti di distacco in classifica, 71 i marchigiani, 65 gli emiliani. I precedenti di questa stagione sono a favore dell’Ascoli allenato da Petrone, che ha vinto 2-0 a Reggio Emilia e poi chiuso sull’1-1 la sfida in casa propria, al Del Duca, teatro anche del primo round degli spareggi promozione.
Gli arbitri – Benevento-Como sarà diretta da Martinelli di Roma 2; Bassano-Juve Stabia da Serra di Torino; Ascoli – Reggiana da Morreale di Roma 1; Matera-Pavia da Rapuano di Rimini.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 270 volte