Savoldi: “Benitez ha sbagliato troppo, andava cacciato via prima”

savoldiL’ex attaccante del Napoli, Giuseppe Savoldi, è intervenuto ai microfoni di ClubNapoli All News, in onda su Teleclubitalia. Queste le dichiarazioni del bomber azzurro: “Higuain? Non so se rimarrà. Tanto dipende dagli obiettivi della società, da quello che sarà il progetto del Napoli, ma al momento ancora non si capisce quale sia. Se non dovesse rimanere ci sarà comunque una squadra costruita sulle pretese di Sarri e sul suo modo di giocare a calcio. Sarri è un ottimo allenatore, fa giocare la squadra e sa trovare i giusti equilibri tra un reparto e l’altro. Lavora con il direttore sportivo e con la società, diversamente da quanto fatto da Benitez. Gli piace lavorare in una società che lo lascia tranquillo. Napoli è una città vulcanica,perché ha delle ambizioni e la gente se le cose non vanno bene si lamenta e pretende. Da questo punto di vista non so se sarà capace di sopportare questa pressione, quindi alcuni problemi vanno affrontati. La stagione passata è stata strana per via di Benitez, è stato lui a commettere una serie di errori. Era meglio che De Laurentiis lo cacciasse prima. La Juve ha vinto il campionato con quella difesa, il Napoli invece è uscito dall’Europa per questo problema. La personalità dell’allenatore sarà quella di imporre il proprio gioco a prescindere dai talenti che avrà in campo e dai loro nomi”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 568 volte

avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!