Russia, i tifosi danno il via ad una raccolta fondi via web per “liberarsi” di Capello

Fabio-CapelloOrmai, è un uomo solo al comando. Dopo la sconfitta contro l’Austria nella partita di qualificazione a Euro 2016, Fabio Capello è sempre più sopportato sulla panchina della Nazionale russa, blindato da un contratto monstre da quasi 7 milioni di euro all’anno. Così, per mettere fine alla loro insofferenza nei confronti del tecnico italiano, sono scesi in campo direttamente i tifosi. Da qualche ora, infatti, è nata sul web una colletta per raccogliere i 21,4 milioni di euro all’anno che servirebbero alla Federcalcio russa per esonerare Capello. “Cari amici, noi crediamo che tutti coloro che tengono al destino del calcio russo non possano restare indifferenti rispetto alle ultime prestazioni della nostra Nazionale – si legge su www.fabiogohome.betfoot.ru -. I recenti sondaggi hanno dimostrato che la stragrande maggioranza dei tifosi russi vuole che Capello se ne vada. Per farlo, però, la RFU (la federazione russa) dovrebbe pagare una penale di 21.4 milioni di euro”. Per il momento, non si ha notizia di quale cifra sia stata già raggiunta.

L’AMMISSIONE — Nel frattempo, già ieri, comunque, il presidente ad interim della Federazione calcistica russa, Nikita Simonian, aveva aperto alla possibilità di un esonero dell’allenatore italiano. “Non so, ne discuteremo”, aveva risposto ad una domanda in merito. “Restituiremo alla nazionale la sua anima, ve lo prometto“, aveva promesso il ministro dello sport russo, Vitaly Mutko.
IL MINISTRO — Una decisione sul futuro di Fabio Capello come c.t. della nazionale di calcio russa è già stata presa. Lo ha detto il ministro dello Sport russo Vitali Mutko, citato dalle agenzie, senza specificare di che decisione si tratti ma assicurando che “tutte le questioni legate alla gestione futura della nazionale saranno risolte entro fine mese”. Il settimanale Futbol pensa però già a chi potrebbe sostituire il tecnico friulano e fa i nomi dell’allenatore del Cska Leonid Slutsky e di quello del Krasnodar Oleg Kononov.

fonte – la gazzetta.it

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!