Salah non risponde all’ultimatum, rottura con la Fiorentina

FIRENZE – Alla fine è rottura, tra Fiorentina e Mohamed Salah. Il giocatore non ha risposto all’ultimatum indetto dalla società viola, fissato intorno alle 20 di questa sera. E allora ecco la contromossa del club di viale Manfredo Fanti, che ha convocato Salah per il ritiro di Moena (per il 13 luglio), con l’ingaggio che torna ai livelli pre trattative. Ovvero a 1.7 mln di euro con il rinnovo automatico del prestito pattuito col Chelsea con il versamento di un milione di euro nelle scorse settimane.

Di fatto Salah ha rifiutato l’offerta della Fiorentina da 3 mln più bonus per le prossime quattro stagioni, con i viola che avevano messo sul piatto anche la possibilità di riscattare per intero il cartellino dell’egiziano per una cifra intorno ai 18 mln. Niente da fare. E così lo scontro, che potrebbe percorrere anche le vie legali nei prossimi giorni. Muro contro muro, o quasi. Domani a Firenze potrebbe arrivare anche il patronAndrea Della Valle, che soltanto ieri sera si era detto “ottimista” per l’esito della vicenda. Sarà proprio il patron, forse, a chiarire quanto accaduto nelle ultime ore. Dettando così la linea societaria per i prossimi mesi. Situazione in divenire, con Paulo Sousa spettatore più che interessato.

serie A

Protagonisti:
Mohamed salah
Fonte: Repubblica

Commenti