Inter, l’entusiasmo di Kondogbia: ”Qui per lo scudetto”

BRUNICO – “Non avrei mai accettato di trasferirmi in una squadra senza ambizioni, è presto per dirlo ma abbiamo le qualità per lottare per il titolo”. Entusiasmo alle stelle per Geoffrey Kondogbia, fiore all’occhiello della campagna acquisti dell’Inter (che ha sborsato oltre 36 milioni per prenderlo dal Monaco), che in un’intervista telefonica a L’Equipe, spiega la sua scelta di vestire la casacca nerazzurra.

“TANTE AMBIZIONI”  –  Seguito a lungo dal Milan, Kondogbia ha poi scelto l’Inter. Ed è sicuro della decisione presa: “Quando ho visto i giocatori della rosa, quando ho visto gli acquisti, penso a Miranda, Montoya, Murillo, non ho potuto dubitare delle ambizioni dell’Inter”. L’ex centrocampista del Monaco, dopo i primi giorni in ritiro a Brunico con i nuovi compagni, spiega le differenze che ha riscontrato rispetto all’esperienza francese: “Cambia tanto  –  assicura -. Si esige di più, si lavora di più. Per esempio, questa settimana abbiamo fatto allenamenti di 2h45′-3 ore, con tanta corsa. Era così a Siviglia, ma qui si lavora molto molto di più. E poi tatticamente si curano i dettagli”.

IL FEELING CON I TIFOSI  –  Kondogbia non ci ha messo tanto a conquistare i nuovi tifosi, con lo show a Milano nel giorno della presentazione: “E’ la prima volta che mi lascio andare davanti al pubblico  –  racconta  –  , ma mi è venuto tutto naturale. Ho visto l’accoglienza dei tifosi, un ambiente così caloroso, tutto questo ti dà voglia di dare il massimo”. Il talento francese a 22 anni è già diventa papà: “Sono contento della piega che ha preso la mia vita, ma distinguo la vita privata da quella professionale. Da quest’ultimo punto di vista, è un periodo che ho già vissuto quando dal Siviglia sono andato al Monaco due anni fa, non vivo alcuna apprensione”.

I CONSIGLI DI POGBA  –  Insieme a Pogba, Kondogbia è una delle stelle della nuova, giovane Francia. E proprio il fuoriclasse della Juventus ha dato qualche consiglio al connazionale riguardo la Serie A: “Mi ha detto che una volta giocato nel campionato italiano, non c’è più nulla che ti possa impressionare  –  confessa il neo centrocampista interista  –  . Mi ha detto che è cresciuto sotto ogni punto di vista: a livello fisico, tattico. Molti giocatori sono passati in Italia e poi sono definitivamente esplosi dopo. Penso a Zidane, a Henry”.

MELO VERSO IL BRASILE – Difficilmente Kondogbia giocherà il prossimo anno con Felipe Melo. Il centrocampista del Galatasaray, per molte settimane accostato all’Inter, è vicino al ritorno in Brasile, anche lascia una piccola speranza di tornare in Italia. Queste le parole sul proprio profilo facebook: “Voglio chiarire tutte le questioni che riguardano la possibilità di lasciare il Galatasaray  –  scrive  –  Oggi ho più di un anno di contratto con il Galatasaray, dove sono un idolo, c’è affetto reciproco. Ho molta voglia di tornare in Brasile, al Flamengo magari. C’è stato interesse, dalle due parti e il club mi ha offerto metà del mio stipendio attuale. Non è stato trovato un accordo, almeno per questa volta. Ho ricevuto tre proposte da squadre europee, due le ho cancellate, mentre una è ancora in corso, trattata dal mio agente. Anche il Cruzeiro mi ha cercato ma è una strada impossibile, lo dico subito”.

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 247 volte