Serie B, ripescaggi: Brescia il pole per il posto del Parma

Il Brescia ha presentato un mese fa la campagna abbonamenti per la stagione di Lega Pro (Foto da Twitter)

Per l’ufficialità sarà necessario attendere martedì 4 agosto, ma il consiglio federale avrebbe già preso la sua decisione: sarà la squadra di Boscaglia a salire in serie B. Prenderà il posto del Parma, retrocesso e fallito

Secondo l’Ansa, la Commissione tecnica della Figc ha indicato nel Brescia la squadra da ripescare in serie B dopo il crac del Parma. In Lega Pro, la commissione ha dato parere positivo a ripescare Albinoleffe e Pordenone. Resta in dubbio il Seregno. Le decisioni devono essere ratificate martedì 4 agosto dal Consiglio federale.

Per l’ufficialità si aspetta il consiglio federale – Per colmare i vuoti negli organici dei campionati professionistici 2015/2016, compreso quello creatosi con il fallimento del Parma sarà necessario aspettare martedì 4 agosto. Un posto, in Serie B, è ambito infatti da Brescia, Cittadella e Lecce: sono questi infatti i tre club che entro il 27 luglio hanno presentato domanda di ripescaggio (oltre a una fideiussione di 800mila euro e un milione di euro a fondo perduto). E in base ai criteri stabiliti (classifica finale dell’ultimo campionato, tradizione sportiva della città e numero medio degli spettatori delle ultime cinque stagioni) ad essere in vantaggio è proprio il club lombardo.

Questione Catania e Teramo ancora da risolvere – Per conoscere però l’organico completo della B, occorrerà attendere i processi del Calcioscommesse a Catania (al via l’11 agosto) e a Teramo (il giorno successivo). La retrocessione quasi certa degli etnei libererebbe infatti un altro posto che verrebbe riempito, con lo scorrimento in classifica, dalla Virtus Entella. Un’eventuale condanna del neo promosso Teramo, invece, farebbe felice l’Ascoli.

Fonte: SkySport

Commenti