Inter, da Jovetic il primo sorriso. Ma ora Mancini aspetta rinforzi

MILANO – L’Inter l’ha inseguita, cercata e alla fine l’ha pure trovata, la vittoria, con un gol di Jovetic al 93′. Con la complicità del fattore ‘c’ Roberto Mancini ha conquistato i primi tre punti della stagione contro l’Atalanta, che si è difesa per tutta la partita con i denti e con le unghie. Ma, che ad alcuni secondi dalla fine si è dovuta arrendere alla prodezza di Jo Jo. Un esordio da ‘incorniciare’ per Roberto Mancini, che per  quanto mostrato dalla squadra nel pre campionato, aveva gli occhi dei dirigenti puntati addosso. Gli è andata bene, per ora. Ma, lui, il Mancio non è soddisfatto, vuole nuovi rinforzi perché “Siamo in pochissimi, abbiamo fatto esordire anche un diciottenne”, ha sottolineato il tecnico al termine della vittoria sull’Atalanta.  

In avvicinamento c’è Perisic, ma l’allenatore interista ne vorrebbe almeno altri tre (un attaccante, un terzino e un centrocampista). Se arrivasse solo l’esterno, però, è meglio di niente. A parlare del probabile e imminente arrivo del giocatore del Wolfsburg è Tonci Martic. “Oggi potrebbe essere il giorno buono per chiudere, aspettiamo che i tedeschi diano la loro ultima parola”, ha detto il procuratore di Perisic al quotidiano croato Jutarnji List. L’Inter da venerdì continua a trattare l’esterno, nelle prossime ore l’affare potrebbe essere definito.

Dall’Inghilterra, intanto, il Mirror sostiene che per Borini in nerazzurro è fatta. Secondo la stampa britannica l’attaccante del Liverpool mercoledì si sottoporrà alle visite mediche. Nel frattempo si lavora anche in uscita, D’Ambrosio può finire al Marsiglia. La richiesta del club di Erick Thohir è di 8 milioni, la trattativa si potrebbe chiudere con un prestito a 2 milioni con diritto di riscatto. Chi, invece, non ha intenzione di lasciare i colori nerazzurri è Davide Santon. Il difensore attraverso la sua pagina facebook ha sottolineato: “Posso giocare a destra o sinistra, è uguale. Spetta all’allenatore decidere dove devo giocare. La mia volontà è quella di rimanere qui”.

IL CAMPO, GLI ACCIACCATI – Marcelo Brozovic costretto alle stampelle a causa della caviglia ancora gonfia e Mauro Icardi – uscito ieri dopo 10 minuti dall’inizio della sfida contro la squadra di Reja per un risentimento muscolare alla coscia destra – sono in dubbio per il match con il Carpi, così come Fredy Guarin.
 

Inter

serie A
Protagonisti:
stevan jovetic
Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 196 volte