Alessandro Pellegrini: “Non mi esalto per la vittoria di ieri e non mi demoralizzo per i risultati di questo inizio di campionato”

Sarri Empoli-NapoliA Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Alessandro Pellegrini, procuratore di Sarri

Jorginho ieri non ha fatto solo la fase difensiva, è stato il fulcro di tutta la squadra. Non mi sono mai abbattuto, qualche risultato negativo all’inizio del percorso del Napoli me lo aspettavo e non mi esalto ora con questa vittoria. Siamo all’inizio, il percorso è ancora lungo ma il risultato positivo contro il Bruges ha portato entusiasmo e fiducia.

Il 4-3-3 è un modulo più difensivo. Sarri sta cercando un equilibrio, bisogna mettere insieme i reparti altrimenti non c’è modulo che possa sostenere una partita. L’equilibrio viene prima di tutto, il centrocampo in questa fase di lavoro ha fatto un po’ di fatica ma questi ragionamenti sui moduli a mio avviso sono secondari. Ieri ho visto tanti passaggi aggressivi e di intensità, ho visto una difesa che comincia ad essere abbastanza dotata anche se va migliorata.

Il Napoli è una squadra di grandi campioni, ma per inculcare le idee dell’allenatore c’è bisogno di tempo. Anche chi non gioca rientra nei progetti di Sarri, c’è da affrontare tante partite e aspettiamo di vedere i risultati ma se il buongiorno si vede dal mattino oggi è un grande giornata.

Sarri sta cercando di portare tutti i difensori allo stesso livello, bisogna avere tutti titolari in quel ruolo altrimenti si fa fatica. L’allenatore lavora sia a livello di reparto che a livello individuale.

Maurizio è una persona umile, equilibrata ed intelligente tatticamente. È disponibile alla realizzazione del suo gioco e non si fossilizza su un modulo se diventa un ostacolo per il raggiungimento dei risultati. Quando si prepara una partita bisogna capire anche le caratteristiche dell’avversario, c’è uno staff che analizza le partite e sono a favore dei moduli che fanno vincere i match.

Bisogna partire dal centrocampo a tre, poi di conseguenza si può giostrare con gli spazi. Il Napoli ha attaccanti con caratteristiche diverse e vanno sfruttate, ieri le caratteristiche di Callejon e Mertens sono state esaltate”.

Il presente comunicato è stato inviato da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto dello stesso

Commenti

Questo articolo è stato letto 477 volte