Carpi, il nuovo allenatore è Sannino

CARPI – Giuseppe Sannino è il nuovo allenatore del Carpi. L’ex tecnico di Siena e Palermo prende il posto dell’esonerato Fabrizio Castori ed ha firmato un contratto fino al prossimo 30 giugno. Sabato l’esordio in casa contro il Torino.
Nato a Ottaviano il 30 aprile 1957, Sannino ha alle spalle una carriera da centrocampista sempre nelle serie minori, indossando le maglie di Varese, Milanese, Trento, Voghera, Fanfulla Pavia, Spezia, Vigevano ed Entella. Appese le scarpette al chiodo, ottiene un posto di lavoro come ausiliare all’Asl di Voghera ma al termine del turno va a Monza per muovere i primi passi da allenatore. Guida i settori giovanili di Voghera, Pavia e Monza, nel 1996 allena l’Oltrepò, l’anno dopo le giovanili del Como mentre fra il 1999 e il 2008 siede sulle panchine di Biellese, Alto Adige (vittoria del campionato di Serie D), Meda, Sangiovannese, Varese, Cosenza, Lecco (promozione in Serie C1 dopo il secondo posto finale) e Pergocrema (vittoria del campionato di Serie C2). Dal 2008 torna alla guida del Varese, portandolo in due stagioni dalla Seconda Divisione alla Serie B. Durante la stagione 2010-2011 conduce la formazione lombarda al quarto posto in classifica di Serie B e quindi ai play-off, persi in semifinale. A fine stagione viene inserito nella formazione “Top 11” quale miglior allenatore. Il 6 giugno 2011 arriva per lui l’esordio in serie A alla guida del Siena. Riesce a condurre la squadra bianconera ad una tranquilla salvezza, piazzandosi 14esimo nella classifica finale, oltre a conquistare una semifinale di Coppa Italia (ko contro il Napoli).

Nell’estate 2012 Zamparini lo chiama al Palermo ma dopo un punto in tre giornate viene esonerato. Nel marzo successivo il presidente dei rosanero lo richiama, ma la situazione è compromessa e Sannino non riesce a evitare la retrocessione. Poi la parentesi al Chievo (esonerato dopo 12 partite con soli 6 punti conquistati), nel dicembre del 2012 inizia l’avventura al Watford, seconda divisione inglese, chiamato dalla famiglia Pozzo a sostituire Gianfranco Zola. Con il Watford, Sannino termina al tredicesimo posto in campionato, poi la nuova stagione inizia bene ma il 31 agosto, a sorpresa, arriva l’addio nonostante 12 punti raccolti in cinque partite. Arriva subito dopo l’occasione Catania in serie B, dove subentra a Pellegrino. In 15 partite sulla panchina rossoazzurra ottiene 19 punti (5 vittorie, 4 pareggi, 6 sconfitte), contribuendo ad allontanarla dalla zona play-out. Il 19 dicembre successivo si dimette, col Catania 2 punti sopra la zona playout, sostituito nuovamente da Pellegrino. Da oggi la nuova avventura con il Carpi.

carpi calcio

serie A
Protagonisti:
giuseppe sannino
Fonte: Repubblica

Commenti