Allegri: “Quella con il Bologna è la partita più importante dell’anno”

“Credo poco alle svolte, credo nella continuità di prestazioni e di risultati, la Champions League è una competizione completamente diversa dal campionato dove si gioca un calcio del tutto differente. Quella di domani è la partita più importante dell’anno perché non abbiamo ancora vinto in casa in campionato e poi ora c’è la sosta e ho chiesto ai ragazzi di vincere anche per trascorrere serenamente questa pausa”. Così Massimiliano Allegri, alla vigilia del match casalingo di domani contro i rossoblù di Delio Rossi. Una partita che arriva quattro giorni dopo la vittoria contro il Siviglia, ma l’allenatore toscano non vuol sentir parlare di svolte, pensa solo ai tre punti da conquistare domani.

“Vincere è la cosa più importante, perché ripeto, in casa in campionato non ci siamo ancora riusciti. Finora i risultati non sono stati dalla nostra parte, domani dobbiamo affrontare il Bologna sapendo che è una partita difficile e che finché l’arbitro non fischierà la fine potrà succedere di tutto come abbiamo visto contro il Frosinone. Il Bologna ha giocatori come Brienza, Destro e Mounier, bisogna fare attenzione, giocar bene e vincere la partita”, ha ribadito Allegri che ha anche annunciato che Khedira, dopo l’ottima prestazione con il Siviglia, sarà in campo anche domani.

Il monito a Caceres – “Caceres dietro alla lavagna dipende da lui. E’ da cinque anni alla Juventus, in campo è uno dei giocatori più affidabili. Non siamo in clausura, però ci sono momenti fuori dal campo in cui si possono fare delle cose e altri in cui non si possono fare”. Allegri, commenta così la decisione del club di mettere fuori rosa il giocatore uruguaiano dopo che ha distrutto la sua Ferrari in un incidente stradale e gli è stata ritirata la patente per guida in stato di ebbrezza.

Fonte: SkySport

Commenti