Vergogna a Kiev: «Tifosi neri cacciati dagli spalti»

Ci risiamo! L’Uefa annuncia di aver aperto un procedimento disciplinare nei confronti della Dinamo Kiev. Nella gara di Champions League di martedì contro il Chelsea, la societa’ ucraina e’ chiamata a rispondere del comportamento razzista, di disordini provocati dai suoi tifosi e di violazioni delle norme di sicurezza. Il caso sarà esaminato dalla Disciplinare martedì prossimo, ma nel comunicato non è specificato il motivo dell’inchiesta.

I FATTI – Nell’ultimo turno di Champions League, in cui come detto il Chelsea di Mourinho è stato ospite in Ucraina della Dinamo, secondo ‘The Guardian’ sugli spalti c’è stata una vera e propria aggressione subita da alcuni tifosi di colore da parte di ultras ucraini, al fine di cacciarli dallo stadio. Tutto è accaduto nel settore dei tifosi locali, che non avrebbero digerito la presenza di supporter neri tra le loro fila. Nel video diffuso da ‘The Guardian’ si vedono chiaramente tre uomini di colore tentar di fuggire dall’aggressione di un piccolo gruppo di teppisti, che li rincorre e li prende a calci e pugni. La situazione poi degenera quando altri tifosi ucraini hanno cercato di togliere uno dei malcapitati, finito a terra, dalla furia degli assalitori. A quel punto l’aggressione si è estesa pure ad altri tifosi della Dinamo Kiev, rei proprio di aver tentato di salvare le vittime prescelte.

LA DENUNCIA – Nè steward nè forze di polizia sono intervenute a cercar di bloccare i macabri eventi. Non è stato possibile rintracciare le vittime dell’accaduto, ma i rappresentanti di Fare hanno accertato che i fatti avevano solamente una matrica razziale: «Questo terribile incidente riflette ciò che accade spesso soprattutto in realtà tra l’Europa centrale e quella dell’Est – ha dichiarato Piara Powa, direttore esecutivo del network Fare, attivo contro le discriminazioni razziali nel calcio – e abbiamo già girato all’Uefa un rapporto dettagliato della situazione».

PERICOLOSI PRECEDENTI – Già lo scorso anno, per via di epiteti nei confronti dei giocatori di colore dell’Everton in Europa League, la Dinamo Kiev è stata multata e ha subito la chiusura di una parte dello stadio, proprio il settore più turbolento, da cui si erano levati gli scandalosi cori.

corriere dello sport

Commenti

Questo articolo è stato letto 535 volte