Floccari risponde a Borja Valero, Sassuolo-Fiorentina 1-1

SASSUOLO-FIORENTINA 1-1
5′ Borja Valero (F), 41′ Floccari (S)

Guarda la cronaca della partita e le pagelle

E alla fine il risultato di parità è tutto sommato quello più giusto. Due delle migliori squadre del campionato di serie A hanno dato vita a una partita dalla quale, forse, ci si attendeva di più quanto a spettacolo ma che è vissuta di folate e sprazzi offensivi. Di gioco se n’è visto, certo, e dopo un bell’avvio della squadra di Paulo Sousa, quella di Di Francesco ha trovato le contromisure e, soprattutto nella ripresa, ha messo in difficoltà i viola. Scelte un po’ a sorpresa per il tecnico portoghese: dentro Rossi, Kalinic in panchina. Decisione che sembrava aver pagato già dopo 5′ quando la Fiorentina è passata in vantaggio grazie a Borja Valero che ha raccolto proprio un tentativo svirgolato di Pepito.

Nel primo tempo, a dire il vero, il vantaggio viola sarebbe potuto essere maggiore se solo Massa avesse concesso un calcio di rigore, apparentemente netto, per un fallo su Ilicic. E invece dal possibile secondo gol della Fiorentina si è passati, nel finale del primo tempo, al pari segnato da Floccari abile, di testa, a sfruttare l’ennesimo cross della stagone (il sessantesimo) di Vrsaljko per battere Tatarusanu e riportare il Sassuolo in parità.

Nel secondo tempo la squadra di Di Francesco ha provato con maggior insistenza a trovare il vantaggio costringendo la difesa viola a straordinari per nulla semplici sulle giocate di Defrel e Floro Fores. Pasqual, per la Fiorentina è stato l’uomo più pericoloso con un sinistro incrociato deviato in angolo da Consigli. Alla fine, nemmeno l’ingresso di Kalinic ha permesso alla Fiorentina di portare a casa un successo che in attesa di Napoli-Inter, sarebbe valso il momentaneo primo posto. Nulla da fare, la Fiorentina prosegue nel suo momento di crescita, il Sassuolo conferma tutto quanto di buono sta costruendo. Per entrambe si prospetta un campionato ricco di soddisfazioni.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 186 volte