Chievo-Empoli 1-1, Tonelli risponde a Paloschi: un punto e tutti contenti

VERONA – Finisce 1-1 al Bentegodi la sfida tra Chievo ed Empoli, due tra le rivelazioni del campionato. Botta e risposta firmato Paloschi (ottava rete in campionato per l’attaccante gialloblu) e Tonelli, che festeggia così al meglio il 26esimo compleanno. Un pareggio giusto che consente così alle squadre di Maran e Giampaolo di mantenere l’ottima classifica.

LA CRONACA, CROCE DALL’INIZIO – Maran è ancora senza Meggiorini e sceglie un centrocampo offensivo con Pepe, Birsa e Castro. Pesante per Giampaolo l’assenza di Saponara, inoltre le novità sono Zambelli per Laurini e Croce per Buchel. Non passano nemmeno 10′ e i padroni di casa passano in vantaggio: ottimo cross di Pepe dalla sinistra, Paloschi vede Skorupski fuori dai pali e lo supera con un bel colpo di testa. E’ il classico-gol all’interno dell’area ‘alla Inzaghi’, ma che ormai si può definire ‘alla Paloschi’. L’Empoli reagisce subito con una conclusione di Maccarone, ma Bizzarri para senza problemi.

INFORTUNATO BIRSA – Il Chievo gestisce il vantaggio e non si fa schiacciare, anzi rischia di trovare il 2-0 con un paio di conclusioni dalla distanza di Birsa. Proprio l’ex centrocampista di Genoa e Milan deve tuttavia lasciare il campo poco prima dell’intervallo per un fastidio muscolare, al suo posto entra l’esperto Pinzi. Poco pericolosi i toscani, merito soprattutto di un Dainelli in grande giornata.

AUTOREGALO DI TONELLI – Termina così il primo dopo un minuto di recupero. Nella ripresa l’Empoli è più intraprendente e trova il pareggio dopo appena 3′: bravo a Tonelli a trovare la respinta vincente dopo un tiro dal limite dell’area di Zielinski respinto da Bizzarri. Paredes ferma Castro, viene ammonito e salterà Empoli-Milan perché era diffidato. Iniziano i campi: Giampaolo inserisce Buchel, Maran vuole i 3 punti e si gioca la carta M’Poku al posto di Pepe, stanco ma uno dei migliore dei suoi. Il più pericoloso per i padroni di casa è Castro, anche se un paio di conclusioni dal limite dell’area finiscono dritti in tribuna.

PAREGGIO GIUSTO – Nel finale inutili gli inserimenti di Pellissier da una parte e Piu dall’altra: Maccarone colpisce bene di testa da un calcio d’angolo, ma Bizzarri para e Inglese colpisce l’esterno della rete su un cross di Castro. Nel recupero non succede nulla, Pinzi rimedia un inutile cartellino giallo e l’arbitro fischia la fine. Pareggio giusto con il Chievo meglio nel primo tempo e l’Empoli più vivo nella ripresa. La classifica resta più che positiva per entrambe le squadre e Maran e Giampaolo possono ritenersi soddisfatti, così come tutti gli spettatori.

CHIEVO-EMPOLI 1-1 (1-0)
CHIEVO (4-3-1-2): Bizarri 6; Cacciatore 6, Dainelli 7, Cesar 6, Gobbi 6; Pepe 6.5 (27′ st M’Poku 6), Radovanovic 6, Castro 6; Birsa 6 (42′ pt Pinzi 5,5); Paloschi 6,5 (36′ st Pellissier sv), Inglese 5,5. In panchina: Bressan, Seculin, F. Costa, Frey, Sardo, Christiansen. Allenatore: Maran.
EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski 5.5; Zambelli 6, Tonelli 6,5, Barba 6, Mario Rui 6; Croce 6, Paredes 6, Zielinski 6,5 (43′ st Bittante sv); Krunic 6 (15′ st Buechel 6) 5.5; Maccarone 5.5, Pucciarelli 6 (37′ st Piu sv). In panchina: Pelagotti, Pugliesi, Laurini, Mchedlidze, Cosic, Diousse, Camporese, Maiello. Allenatore: Giampaolo.
ARBITRO: Abisso di Palermo.
RETI: Paloschi al 7′ e Tonelli al 47′.
AMMONITI: Birsa, Krunic, Barba, Paredes, Cesar e Pinzi.
ANGOLI: 6-3 per l’Empoli.
RECUPERO: 2′ e 3′

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 379 volte