La svolta, Ulivieri: “Gli allenatori non parleranno più di arbitri”

“Gli allenatori non commenteranno più le decisioni arbitrali”. Lo ha annunciato il presidente dell’Associazione italiana allenatori, Renzo Ulivieri. Una presa di posizione quasi impossibile, se consideriamo il clima rovente che spesso accompagna i post partita del campionato italiano. Il confronto avvenuto nella mattinata di lunedì a Roma, però, sembra aver calmato all’improvviso, e almeno per qualche ora, l’eterno scontro tra allenatori e arbitri. “La proposta arriva dagli stessi allenatori, sono tutti concordi – ha spiegato Ulivieri al termine del confronto – E’ un patto tra persone per bene, ci siamo trovati d’accordo in un minuto. Non parleremo più delle scelte arbitrali, eviteremo anche frasi come parlano le immagini. Del resto, i direttori di gara a fine partita non possono neanche replicare. E poi, in fin dei conti, lavoriamo tutti insieme per offrire uno spettacoli ai tifosi”.

Ma quanto durerà questa tregua? Ulivieri e il presidente dell’Associazione italiana arbitri, Marcello Nicchi, sono fiduciosi: “Spero che i tecnici restino in silenzio anche nelle situazioni più calde – ha aggiunto – perché in fondo la proposta è partita da loro. Se vogliono intervenire i presidenti facciano pure, ma noi dobbiamo tornare a parlare solo di calcio”.

“L’incontro è andato bene – ha aggiunto Nicchi – la riunione è sempre molto utile, la prossima volta spero di farla a inizio campionato, sarebbe ancora meglio. Se ho salutato Montella
dopo il suo invito a bere una camomilla invece del the? Certo che l’ho salutato, è un ragazzo intelligente ed una persona educata. La sua è stata una battuta per stemperare il clima, oggi ci siamo confrontati e gli ho confessato che preferisco il the: lo prenderemo insieme”. Nel clima disteso dell’incontro, persino l’allenatore del Carpi Fabrizio Castori, penalizzato ieri da alcune decisioni arbitrali nella sfida contro il Napoli, non ha voluto fare polemica: “Gli errori fanno male a caldo – ha dichiarato – ma poi uno cerca di riflettere e la rabbia passa”.
 

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 239 volte