Milan, l’Europa è più vicina: Bacca e Honda piegano il Genoa

MILAN-GENOA 2-1

5′ Bacca (M), 64′ Honda (M), 90′ Cerci (G)

Il tabellino e le pagelle

Sinisa Mihajlovic può sorridere, il discorso fatto alla squadra alla vigilia di Milan-Genoa è andato a segno. Il Milan vince con il Genoa 2-1. Non si poteva sprecare una seconda chance in casa guadagnando solo un punto, come con l’Udinese. Il Milan attacca da subito, Honda ci prova già nei primissimi minuti ma Perin salva. Poco dopo al 5′, il gol arriva. Niang sfiora il pallone per Carlos Bacca e il colombiano con un gran tiro da fermo spiazza il portiere del Genoa. La squadra di Gasperini fa poco, soffre le numerose assenze. Il primo tempo senza troppi sussulti si conclude 1-0 per i rossoneri. 

Stessi uomini per il Milan nel secondo tempo, il Genoa invece si presenta con con Alessio Cerci al posto di Suso.  Il ritmo non cambia molto. Continuano le triangolazioni dei rossoneri ma niente di pericoloso. Niang fa buone giocate ma non basta, verrà poi sostituito da Menez che non entrava in campo da quasi dieci mesi. Honda, invece, è il migliore: al 64′ un suo gran tiro dalla distanza sorprende Perin ed è 2-0 per la squadra di Mihajlovic. Negli ultimi minuti Bacca esce tra la standing ovation del Meazza sostituito da Balotelli. In pieno recupero il Genoa accorcia le distanze con Cerci, l’ex milanista, che in maniera rocamboleca sigla il 2-1. Il finale è di fuoco, l’ingresso di Balotelli crea qualche scompiglio e Mihajlovic al fischio finale si lancia furioso verso il suo uomo reo di aver male gestito le palle nel finale, a fermare l’allenatore rossonero è un suo collaboratore.

Un Milan comunque convincente risponde con la vittoria alle contestazioni dei tifosi della Curva Sud da mesi schierata contro l’ad Adriano Galliani e che a inizio partita aveva esposto lo striscione su cui si leggeva “In campo continuare a lottare, in società c’è tanto da cambiare”.

Fonte: SkySport

Commenti