Empoli, Giampaolo: “Roma in salute, ma diremo la nostra”

Empoli, Giampaolo: "Roma in salute, ma diremo la nostra"Marco Giampaolo (agf) EMPOLI – L’anticipo di sabato contro la Roma, reduce dal convincente 5-0 sul Palermo, non è affatto un impegno facile per l’Empoli di Marco Giampaolo, ma l’allenatore dei toscani è convinto delle potenzialità dei suoi. D’altro canto, nelle parole del tecnico azzurro, c’è tanta stima in Luciano Spalletti: “Da quando è tornato lui, la Roma ha un buon ruolino di marcia – sottolinea Giampaolo in conferenza stampa – hanno un entusiasmo diverso, hanno accorciato il campo, giocano corto e nella metà campo avversaria. È una squadra che ha autostima, ma non so se è la principale candidata al terzo posto. Incontriamo una squadra fortissima ma l’Empoli è pronto a dire la sua”.

“CON SPALLETTI SUL CASO TOTTI” – Giampaolo appoggia il collega anche in merito all’affaire-Totti: “Mi è piaciuto molto nella gestione del caso Totti – confessa il tecnico empolese – ha ribadito concetti importanti, ha usato carisma e professionalità, lui è un allenatore di livello internazionale. C’è un rapporto di amicizia, lui è una persona in gamba, preparato, di grande sensibilità, è un amico e come allenatore ha un incredibile spessore. Totti? Non ho consigli da dargli: lui è un grande giocatore, io sono un ex giocatore mediocre”.

“LA SQUADRA È SERENA” – Se la Roma è in ascesa, l’Empoli sta vivendo un momento difficile, tra infortuni e qualche squalifica di troppo, ultima quella di tre giornate inflitta a Tonelli: “Il nervosismo non è nella squadra – sottolinea Giampaolo – può essere circoscritto a una o due persone, tutti siamo nervosi nella nostra vita anche al di fuori del calcio giocato. La squadra è serena a sta bene, non ha perso brillantezza, il nervosismo fa parte degli episodi della partita, non ravviso questo problema. Circoscriverei il momento negativa alla sconfitta in casa col Frosinone e sul piano del risultato col Sassuolo. Come qualità, di prestazione la squadra non ha fatto male, siamo stati penalizzati dagli episodi la squadra non ha mai perso voglia ed entusiasmo. Con la Roma dovremo giocare sereni la nostra partita, se subiamo e basta ne usciamo male”.

“COSIC CONFERMATO, TROPPO DURA LA SQUALIFICA A TONELLI” – La formazione, soprattutto in difesa, è praticamente obbligata: “Cosic gioca anche domani – spiega Giampaolo – ha fatto una buona partita col Sassuolo, è reduce da un intervento al ginocchio e ha avuto bisogno di tempo. È stata una bella sorpresa, ha risorse tecniche ed è molto veloce. Si è districato bene e sarà riconfermato. Tonelli? Il suo gesto è durato una frazione di secondo, è stato il motivo per rispolverare vecchie sentenze. È un’esibizione, lui ha sbagliato ma poi lo ha pagato a caro prezzo, e tre giornate sono troppe per un gesto che è durato un secondo. Dobbiamo evitare certe cose, l’Empoli deve pagare il danno di una sconfitta ma evitare l’autolesionismo”.

empoli calcio

serie A
Protagonisti:
marco giampaolo

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 313 volte