Gianfranco Lucariello: “Al Barbera mi è piaciuto molto Jorginho. La vera svolta nel governare la partita passa dai suoi piedi”

GIANFRANCO LUCARIELLO, giornalista: “La cosa importante è aver vinto a Palermo per tallonare la Juve, per non mollare nonostante i tre punti di distacco. Il Napoli, però, è stato un po’ lezioso. Ha fatto grande possesso palla, ha stordito gli avversari, ma ha verticalizzato poco. Ad un certo punto la partita si è un po’ addormentata. I numeri che Sarri elenca dopo la partita meritano la massima attenzione. Al Barbera mi è piaciuto molto Jorginho. La vera svolta nel governare la partita passa dai suoi piedi. Allan è apparso in ripresa ma non è ancora ai livelli di inizio stagione. Lo scudetto lo vincerà chi avrà più birra da qui al termine della stagione. Vorrei dire a Sarri di smetterla di parlare di tabelle e fatturati, il calcio è bello anche perché tutto può essere stravolto. Tifoserie amiche a Palermo? La riscoperta di certi valori è commovente. Ci hanno fregati insegnandoci una storia completamente diversa nascondendo le nostre barriere e le nostre radici. Senza passato non c’è presente”.

Fonte: Radio Punto Zero

Commenti

Questo articolo è stato letto 470 volte